MomArte srls

Come si usa la pasta per modellare

  • View Larger Image Come si usa la pasta per modellare?

Il mondo della pittura viene solitamente visto come un universo a due dimensioni.

I dipinti si eseguono su una tela, su pannelli o cartoni telati, su legno o magari su muro.

La caratteristica che accomuna tutte queste superfici è che esse si sviluppano solamente in altezza ed in larghezza. Non sfruttano però la profondità, a meno che non si voglia considerare la prospettiva utilizzata dal pittore per dare un effetto di profondità al quadro.

Quello di cui sentiamo la mancanza è una componente di tridimensionalità, cosa che invece ritroviamo nelle differenti tecniche di scultura, dove le opere si sviluppano nelle tre dimensioni!

E se invece volessimo aggiungere una terza dimensione al nostro dipinto?
Idea strana, ma interessante, non trovi?

Pasta per modellare con colore rosa

Ecco, oggi parleremo proprio di questo!

Hai mai sentito parlare di Pasta per Modellare?

Se sei una pittrice o un pittore che dipinge ad acrilico, sai che è una tecnica relativamente nuova. E’ un po’ “l’ultima arrivata”, in quanto è nata agli inizi del 1900. Se vuoi saperne di più abbiamo scritto un articolo sulla storia della pittura acrilica, che puoi leggere qui.

La pasta per modellare Liquitex

I grandi produttori, come ad esempio Liquitex, non contenti di produrre solo dell’ottima vernice, hanno deciso di sviluppare tutta una serie di prodotti ausiliari e medium per permettere ad ogni artista di sperimentare ed allargare i suoi orizzonti espressivi.

Tra questi prodotti c’è anche la Pasta per modellare.

Cos’è la pasta per modellare?

La pasta per modellare è un preparato a base di polvere di marmo ed emulsione di polimeri acrilici. Viene usata per creare textures, strutture e “scolpire” la tua tela.

La pasta è opaca, quindi deve essere stesa sui primi strati della tua opera per creare la struttura di fondo. Questo ti permetterà di creare forme ed effetti 3d e regalare al tuo quadro la terza dimensione!

Texture su pasta per modellare

Alla completa asciugatura ti ritroverai con un superficie durissima e pronta per essere colorata! O sei non sei soddisfatta del risultato potrai levigarla, bucarla, sabbiarla o intagliarla… quasi come fosse marmo!

Come si usa la pasta per modellare

Esistono vari modi in cui puoi utilizzare questo interessante medium per pittura, ma oggi analizzeremo il metodo più utilizzato e consigliato dal produttore Liquitex.

Devi applicare il tuo strato di pasta per modellare sul supporto utilizzato per creare la tua opera. Non importa che sia piatto, l’importante è che sia rigido! Sono esclusi quindi supporti flessibili!

Pasta per modellare rossa

Durante l’applicazione puoi modellare la pasta o creare delle texture. Puoi creare differenti livelli di profondità che andrai a levigare in seguito, oppure puoi iniziare a tracciare delle striature (come quelle lasciate da un rastrello) che poi verranno colorate.

Prima di iniziare a levigarla è fondamentale attendere la completa asciugatura della pasta. Se lo strato che hai applicato è molto spesso, può capitare che la pasta asciughi in superficie, ma sia ancora molle in profondità. Se noti delle crepe, non preoccuparti: puoi riempirle con dell’altra pasta per modellare per renderla omogenea!

A completa asciugatura abbiamo due strade: possiamo lavorare ancora il composto ormai indurito scavandolo e levigandolo, oppure possiamo iniziare a colorare a piacimento la nostra opera!

Come colorare la pasta per modellare?

La domanda nasce spontanea: “e ora cosa faccio? Come coloro la mia opera che non si capisce se sia un quadro o una scultura??”

Niente di più facile! Potrai usare qualsiasi tipo di colore preferisci: colori acrilici, colori a olio, tempere, spray… addirittura acquerelli! L’unico limite è la tua creatività.

Ci sentiamo di consigliarti i colori della serie Liquitex, in quanto perfetti per queste tecniche moderne. Inchiostri Ink, Acrilici Heavy Body o Soft Body, Spray Paint… insomma, hai l’imbarazzo della scelta!

Guarda il video di seguito per scoprire di più!

Alcuni consigli preziosi per non sbagliarsi!

  • L’applicazione della pasta deve essere fatta con una spatola o con uno strumento dalla superficie preferibilmente piatta. In questo modo sarà più facile stendere il composto sul supporto. Naturalmente nessuno ti vieta di utilizzare un cucchiaio o il coltello per la marmellata! 😀
  • La pasta per modellare può essere utilizzata come dell’argilla: per farlo devi lasciare evaporare l’acqua contenuta nel barattolo rimuovendo il coperchio. Fai attenzione a non lasciarla all’aria troppi giorni, altrimenti diventerà inutilizzabile!
  • Se invece vuoi “tingere” la tua pasta prima dell’utilizzo, puoi mescolarla con dei colori acrilici o dei pigmenti. In questo modo il risultato della prima applicazione avrà già una colorazione di base. Fai però attenzione a come si comporta: essendo bianca, se aggiungerai del rosso il risultato tenderà molto probabilmente verso un rosa / rosso chiaro. Con qualche tentativo capirai subito come tingerla!
  • Per un utilizzo scultoreo, ti consigliamo di applicare a strati sottili lasciando asciugare ogni strato prima di applicare quello successivo. In caso di crepe basterà applicare un altro strato sottile che andrà a coprire quello sottostante.

Colore mischiato a pasta per modellare

Gli errori da NON fare!

  • La pasta deve essere mescolata (se lo desideri) solo con medium o ausiliari compatibili con gli acrilici. Non usare quindi nessun prodotto ad esempio per l’olio, e quindi a base oleosa. Potrai invece colorare la scultura, una volta asciutta, con qualsiasi tipo di pittura vorrai, anche la pittura a olio.
  • Cerca di non accelerare l’asciugatura usando un asciugacapelli o altre fonti di calore. Rischieresti di creare delle crepe o avresti un’instabilità a livello strutturale… con il rischio di rottura del fondo solidificato! 🙁
  • Non usare su supporti flessibili! Se usi una tela assicurati di intelaiarla e tenderla molto bene (con un telaio adeguato!) prima di iniziare il lavoro

Un’esempio di utilizzo della pasta per modellare

Per concludere ti lasciamo questo video che abbiamo realizzato per mostrarti come usare la Pasta per Modellare e come rendere i tuoi quadri “tridimensionali”!!

Articolo scritto da:

Fondatore del progetto MomArte, appassionato di pittura e Belle Arti a 360 gradi, completamente autodidatta e felice di essere un "eterno studente" (d'altronde non si finisce mai di imparare, no?). Amo scrivere articoli dove parlo delle tecniche pittoriche e dei materiali per dipingere. Se hai qualche domanda scrivimi e sarò felice di risponderti, oppure scopri di più su di noi!

Leave A Comment