MomArte srls

Realizziamo un’illustrazione con i colori acrilici Liquitex

  • View Larger Image

In questa guida vedremo insieme come realizzare un’illustrazione grazie all’aiuto dei fantastici colori acrilici prodotti da Liquitex. Il brand americano è uno dei principali produttori di colori acrilici di qualità e i suoi prodotti vengono utilizzati a apprezzati da artiste e artisti di tutto il mondo.

L’articolo prende ispirazione dal nostro video YouTube realizzato grazie all’eccezionale collaborazione di Caterina Giorgetti, docente del corso di illustrazione presso SUPER, Scuola Superiore d’Arte Applicata di Milano. Caterina ha cominciato a sporcarsi le mani da molto piccola, da bambina il segno del graffite e del pennello sulla carta la incantava, sognava le fiabe che leggeva e desiderava potessero diventare il suo futuro e così stato.

Il materiale che utilizzeremo in questa guida

Per l’illustrazione di oggi, come anticipato, utilizzeremo i colori acrilici Liquitex. Nello specifico i grandi protagonisti saranno i Basics, in particolare avremo a disposizione un set di colori primari con l’aggiunta di un tubetto di bianco e di nero. Insieme ai Basics verranno utilizzati anche due colori della serie extrafine Heavy Body Liquitex, l’Azzurro Brillante 570 e il Blu Ftalo Green Shade 316.

I Basics presentano una cartella colori da 72 tinte che contiene sia le tonalità classici che quelle “speciali”, come per esempio le fluorescenti. I pigmenti utilizzati per la loro produzione sono gli stessi di quelli contenuti all’interno delle serie professionali, come per esempio gli Heavy Body. La differenza di prezzo tra queste due diverse tipologie di acrilici è giustificata da una concentrazione diversa di pigmenti all’interno delle due formule, minore nei Basics.

Oltre ai colori utilizzeremo anche dei pennelli, in particolare Caterina utilizzerà pennelli diversi per scopi diversi. Un pennello a punta piatta Basics dedicato alla realizzazione del fondo. Due pennelli della serie Liquitex Freestyle: uno a pinta piatta per le aree più grandi del viso e uno a lingua di gatto per avere maggiore precisione. Per i dettagli e le linee, utilizzerà invece pennelli Cotman Winsor&Newton , caratterizzati da una punta molto precisa.

Ad accompagnare pennelli e colori ci sarà la carta per colori acrilici Liquitex Basics Paper, nel formato A3 da 300 gr/mq e delle piccole spatole per miscelare i colori. La carta scelta è molto versatile e presenta una texture che ricorda la tela.

Realizziamo un’illustrazione con i colori acrilici Liquitex

La guida di oggi ci aiuterà a realizzare l’illustrazione di un profilo femminile, il tutto grazie esclusivamente a materiale marchiato Liquitex. Prima di passare alla realizzazione dell’illustrazione è molto importante fissare il foglio ad una tavoletta, utilizzando del nastro adesivo di carta.

Preparare il fondo

Per prima cosa si procede a preparare il colore per il fondo, miscelando una punta di rosso con il giallo in modo da renderlo meno brillante e neutrale. Il colore viene impastato con la spatola per avere uno spreco minore di materiale.

Fatto ciò, si procede a stendere il colore con il Pennello Basics, aggiungendo del bianco quando necessario. Il colore acrilico può essere diluito con della semplice acqua, la quale va aggiunta a seconda della densità di colore che si vuole ottenere. È molto importante tenere i pennelli bagnati in modo da non far seccare il colore sulle setole.

Una volta steso il fondo, si traccia uno sketch veloce del soggetto, sfruttando una parte del fondo steso in precedenza.

Preparare e stendere l’incarnato

Con del giallo insieme al bianco e al rosso, prepariamo l’incarnato. È fondamentale miscelare con attenzione il colore, fino a quando il risultato non sarà omogeneo. Se necessario puoi regolare la tinta aggiungendo altro bianco, giallo o rosso.

Ricordati che i colori acrilici scuriscono dopo l’asciugatura. Devi quindi preparare delle tinte più chiare di quelle che vedi, tenendo a mente che diventeranno poi più scure.

Con il pennello a lingua di gatto stendiamo la base dell’incarnato. Le pennellate non sono casuali, ma bisogna cercare di seguire i volumi del viso, in questo modo i segni del pennello potranno valorizzare le naturali forme.

Definire il viso

Partendo dall’incarnato preparato in precedenza, si aggiunge del bianco o del rosso per ottenere tinte con diverse saturazioni. Con queste si definiscono meglio alcune parti del viso: il mento, il naso, gli zigomi.

Stendiamo un primo strato di colore sulle labbra, dopo aver intensificato con il rosso la tinta usata per l’incarnato. Fatto ciò, prendiamo del rosso primario puro e lo stendiamo con il pennello a punta piatta per valorizzare la texture della carta e dare un effetto di movimento al corpo.

Ritocchiamo lo sfondo, sempre utilizzando i colori preparati in precedenza. Accentuiamo il chiarore in prossimità del viso, in modo da far risaltare la luminosità del soggetto. Se gli strati di colore precedenti sono già asciutti, si possono creare sovrapposizioni senza problemi. Così facendo non rischieremo che il colore si mescoli, ma creeremo piuttosto delle sfumature materiche.

Passiamo ad utilizzare il bianco per il fondo dell’occhio, come si può vedere bene dalla guida YouTube siamo arrivati a questo punto utilizzando solamente 2 colori più il bianco. Per dipingere l’interno dell’occhio è necessario avere maggiore precisione: utilizziamo quindi il pennello Cotman a punta tonda. A questo punto si può procedere ad aggiungere l’azzurro brillante e il blu ftalo della serie Heavy Body Liquitex, per dare maggiore morbidezza allo sguardo.

Realizzare i capelli

Per prima cosa, procediamo con il preparare il nero per dipingere la chioma. Fatto ciò si stende una base di nero molto diluito e, grazie alle setole morbide ma molto tenaci, riusciamo a dare volume alle ciocche dei capelli e a conferire movimento semplicemente ruotando il pennello. Questo pennello ha la giusta dimensione per lavorare su campiture ampie e allo stesso tempo mi permette di mantenere un certo controllo sui dettagli.

Con il grigio bluastro preparato in precedenza creiamo dei riflessi per esaltare la tridimensionalità della capigliatura. Nelle sue illustrazioni, Caterina ama giocare con aree più definite e altre meno. Alcune zone a tinta piatta, più grafiche, e altre più dettagliate e particolareggiate.

Prima di passare sui dettagli come i ciuffi della capigliatura, completiamo la frangia. Creiamo un marrone mescolando i tre primari con una punta di nero e stendiamo il colore utilizzando il pennello sottile a punta tonda. Il colore deve essere ben diluito, e devi fare attenzione a non caricare eccessivamente il pennello con il materiale altrimenti non riuscirai a tracciare delle linee precise.

Fatto ciò, aggiungiamo i contorni degli occhi e le ciglia il nostro personaggio comincia a prendere vita. Aggiungiamo i punti di massima luce, utilizzando direttamente il colore acrilico bianco. Con l’azzurro brillante evidenziamo i riflessi sui capelli.

Aggiungiamo infine dei tocchi allo sfondo, lasciando sempre in evidenza la grana della carta. Rendiamo omogenea la stesura di colore, ma schiariamo le zone più vicine al viso, per esaltarne la luminosità.

Dando uno sguardo al nostro video YouTube potrai scoprire al meglio come Caterina ha realizzato la sua illustrazione utilizzando gli acrilici Liquitex. Speriamo che questa piccola guida ti sia utile per la realizzazione dei tuoi prossimi dipinti!

Articolo scritto da:

Federico è appassionato di scrittura, di arte e di sport. Su MomArte si occupa della realizzazione degli articoli e dei rapporti con gli Artisti con cui collaboriamo!

Leave A Comment