MomArte srls

Social Media Marketing per artisti

  • View Larger Image Come fare social media marketing per promuovere un artista

Fare social media marketing per artisti è sempre una sfida, perché spesso il connubio arte/marketing apparentemente si riferisce a mondi distanti tra loro.

Per alcuni anni il mondo dell’arte si è tenuto lontano da quello dei social media: una pagina Facebook non sembrava, ai più, il posto giusto in cui postare il risultato del proprio processo artistico.

Con il tempo, però, si è iniziato a capire che i social media, se usati correttamente, sono dei canali estremamente utili anche per l’artista.
La possibilità, infatti, è quella di raggiungere migliaia e migliaia di persone con le proprie opere, con un investimento – di tempo – tutto sommato marginale.

Per chi vuole far conoscere la propria arte, per chi vuole aumentare le probabilità di vendere le proprie opere: abbiamo deciso di scrivere questa guida di social media marketing per artisti per chi ha questi obiettivi.

É ormai noto che, al giorno d’oggi, non essere sui principali social network equivale praticamente a non esistere. Si potrebbe pensare che questo discorso non sia valido per gli artisti, ma è invece vero l’opposto. Una ricerca pubblicata da Artsy ci dice infatti che il 52% delle persone che possiedono una collezione d’arte afferma di aver comprato almeno un’opera da artisti conosciuti su Instagram. Di più: il 30% di loro ha ammesso di aver acquistato almeno un lavoro visto per la prima volta su questo social network.

Social media marketing per artisti: è ora di iniziare

Starsene con il proprio cavalletto e i propri pennelli in un elitario giardino circondato da alte siepi e disconnesso dal mondo esterno può essere un’idea affascinante, ma non ti potrà aiutare a far conoscere le tue opere. I social network, invece, offrono proprio questa opportunità.

Ma cosa significa “Social Media Marketing”? Con questo termine si intendono tutte le azioni di promozione e diffusione del nostro lavoro e delle nostre opere (marketing) attraverso le piattaforme sociali, cioè i social network.

Sappiamo che molti artisti, soprattutto in età avanzata, hanno un po’ di avversione verso questo mondo. Lo trovano infatti povero di valore, complicato e caotico.
Questa è una posizione assolutamente legittima e condivisibile ed infatti noi non vogliamo obbligarti all’uso dei social network.

Quello che vogliamo fare è semplicemente farti capire quali sono le possibilità che esistono e permetterti di capire come funziona questo mondo.
La scelta di usarle o meno, sarà poi tua!

Iniziamo, dai: impara le basi del social media marketing per artisti, e allarga il tuo pubblico!

Scritta "Social media" in grandi caratteri

Capiamo insieme cosa significa Social Media Marketing

Social media marketing per artisti: scegliere la piattaforma

Prima di tutto, ovviamente, è necessario scegliere le piattaforme su cui muoversi.

Le possibilità sono parecchie, e sta qui il primo intoppo: non puoi perdere tempo a gestire una decina di social media diversi, magari in modo distratto e frettoloso!
Molto meglio partire con uno o due social, capirne perfettamente le regole, i trend e  i trucchi, e solo poi, quando si avrà la situazione completamente sotto controllo su quei canali, aggiungere eventualmente un’altra piattaforma.

Ma da dove iniziare? Ecco alcune ipotesi, con i rispettivi punti di forza.

Instagram

Perché scegliere Instagram? Per la natura stessa di questo social media, creato per pubblicare immagini, per il numero di utenti quotidiani, per la sua vocazione ‘artistica’.

Senza ombra di dubbio, Instagram è il social media preferito dagli artisti, e deve dunque essere considerato come una scelta prioritaria all’interno di una strategia di social media marketing per artisti. E ricerche come quella condotta da Artsy dimostrano in pieno l’efficacia di Instagram per promuovere e dunque vendere le proprie opere!

Facebook

Difficile non prendere in considerazione Facebook, ovvero il social media con il maggior numero di utenti attivi.
Con il tempo l’età media degli utilizzatori di Facebook si sta spostando sempre di più verso la fascia che va dai 35 ai 60 e più.

Su Facebook esistono molti gruppi di pittori ed appassionati che condividono tra loro consigli e foto di opere nelle varie tecniche.
Inoltre Facebook può essere un buon modo per promuovere i propri corsi, le mostre e le proprie attività.
Dal punto di vista “visivo” riteniamo invece che abbia meno impatto di Instagram e quindi meno adatto alla promozione diretta delle opere.

Pinterest

L’aspetto grafico, la predisposizione per le foto e per le gallerie di immagini, la possibilità di integrare vari account, tutto questo rende Pinterest un’ottima scelta per gli artisti. E’ sicuramente un social network più difficile da capire, in quanto può sembrare più confusionario.

Offre però varie strategie e possibilità per farsi conoscere: quello che si fa molto spesso è di utilizzare le foto pubblicate su Pinterest per reindirizzare gli interessati verso i profili Facebook, Instagram o sul nostro sito.

Piattaforme specializzate

Oltre ai classici nomi che ormai conosciamo a memoria, esistono anche delle piattaforme specializzate per gli artisti. Sono state create appositamente per mettere in contatto la domanda, cioè chi cerca nuove opere d’arte, gli acquirenti, con l’offerta, cioè gli artisti che le mettono in vendita.

  • UbqArt: con UbqArt ci lasciamo alle spalle i social media generalisti ed entriamo nella campo dei social dedicati esclusivamente al mondo dell’arte, che si propongono dunque come luogo di incontro privilegiato tra artisti e potenziali clienti. Il pubblico qui è, non serve sottolinearlo, meno vasto, ma potenzialmente più interessato.
  • Dantebus: altro social network ‘specialistico’, Dantebus è dedicato all’arte nel suo significato più ampio. Qui si trovano quindi poeti, scrittori, fumettisti, pittori, e fotografi.
  • Gigarte: Su Gigarte potrai creare la tua pagina personalizzata e mettere in mostra le tue opere, insieme a quelle di molti altri artisti. Oltre a questo troverai informazioni su eventi, concorsi e premi.

Il nostro consiglio: per iniziare potrebbe essere una buona scelta iscriversi a un social media ‘standard’, come per esempio Instagram, e parallelamente prendere dimestichezza con una piattaforma specializzata, come per esempio UbqArt o Gigarte.

Scritta "Art" fatta con i neon

Fondamentale è catturare l’attenzione delle persone per mostrare la nostra arte!

Consigli generali sull’utilizzo di social media per artisti

Una volta selezionati le piattaforme a partire dalle quali imbastire la propria strategia di social media marketing per artisti, è necessario studiarne le particolarità, le regole e le abitudini di utilizzo. In linea generale, però, su tutte le piattaforme è sempre il caso di:

  • Non esagerare, cerca di non pubblicare troppi post al giorno. Per tanti motivi: per non annoiare i tuoi follower, per non finire per pubblicare contenuti mediocri, per non terminare subito le tue idee. Molto meglio, quindi, partire con un numero limitato di post, aumentando eventualmente in futuro.
  • Non trattare i social come negozi: probabilmente vendere le tue opere è l’obiettivo principale della tua strategia di social media marketing per artisti. Ma questo non significa che il 100% dei tuoi contenuti debba essere rivolto direttamente alla vendita. Anzi! Le persone passano del tempo sui social per rilassarsi, svagarsi e divertirsi, non per fare acquisti. I tuoi contenuti devono stupire, istruire, fidelizzare, e solo poi, di tanto in tanto, puntare alla promozione esplicita e alla vendita.
  • Non dimenticare dove sei: queste piattaforme si chiamano non a caso social network. Non stai pubblicando le foto delle tue opere su un’enciclopedia o su un catalogo, quanto invece all’interno di una grandissima community. Per avere successo devi dunque sforzarti di essere effettivamente ‘social’, e quindi di interagire con i tuoi contatti e follower.
Opera realizzata sul muro con simbolo hashtag

Le fotografie sono importanti per mettere in risalto le tue opere!

Fotografare opere d’arte per i social: qualche dritta

Su Instagram come sugli altri social network, il contenuto principale della tua strategia di social media marketing per l’arte sarà certamente costituita dalle fotografie delle tue opere: terminate, abbozzate, in fase di lavorazione.

Per valorizzarle al meglio devi spendere del tempo per fare delle fotografie di qualità: difficilmente una fotografia veloce e non a fuoco fatta con uno smartphone scadente potrà avere successo online. Oltretutto una fotografia mal riuscita non darà il giusto valore alla tua opera, e le lunghe ore di lavoro che ci hai passato sopra verranno ignorate…

Ecco dunque che dovresti avere o una buona fotocamera digitale oppure, in alternativa, uno smartphone di ultima generazione.
Questo secondo caso è un ottimo inizio. Se hai un smartphone con una buona fotocamera potrai produrre delle foto di qualità accettabile per iniziare.

Gran parte del lavoro, però, la farà la luce: non è detto, per esempio, che il tuo laboratorio sia il posto migliore per fotografare i tuoi dipinti. Quella che ti serve è una luce naturale, in grado di rendere in modo fedele i colori usati. Vanno quindi evitate, se possibile, le luci artificiali, e senza ombra di dubbio non va utilizzato il flash.

Per evitare deformazioni, inoltre, il centro dell’obiettivo deve essere perfettamente allineato con il centro del quadro, il quale – eventualmente lavorando di zoom – deve riempire totalmente la scena.

Se invece stai fotografando un ritratto o un dipinto in corso d’opera, ovviamente, puoi fare una foto d’insieme, facendo rientrare nello scatto anche cavalletto, pennelli, carboncini, matite, colori, tavolozza a via dicendo.

Anche in questo caso il nostro consiglio è quello di osservare cosa fanno gli artisti più conosciuti o quelli che apprezzi particolarmente e di “ispirarti” al loro stie, senza però copiare!

Uso degli hashtag per l’arte

Instagram, Twitter, Facebook: gli hashtag sono presenti in parecchi social media, ed è quindi doveroso imparare a usarli nel modo corretto. C’è chi, infatti, non li utilizza affatto, sprecando un’opportunità; e c’è chi, invece, li utilizza fin troppo e in modo irrazionale, vanificandone l’utilità.

Per chi ancora non lo sapesse, spiegherò brevemente cos’è un hashtag?
Un hashtag è una parola (o una composizione di più parole) che viene utilizzata sui social network come aggregatore tematico.

Questo vuol dire che se io, te e Caio pubblichiamo una foto della nostra ultima opera realizzata con i colori ad olio Mussini usando l’hashtag #mussini le nostre tre foto verranno catalogate nel canale tematico “mussini”, insieme a quelle di tutte le altre persone che hanno fatto la stessa cosa.
Di conseguenza, se qualcuno cercherà o navigherà questo canale tematico, potrà vedere anche le nostre foto.

Ad oggi la forma comune con cui si usano questi hashtag è quello di metterci un “cancelletto” o “diesis” (definizione impropria) davanti, cioè così #esempio.
In realtà non si tratta altro che di parole precedute dal simbolo #.

La regola generale impone di usare in media 5 hashtag per post, senza mai superare le 10 etichette: a nessuno piacciono i muri di hashtag!
Quanto alla scelta dei singoli hashtag, bisogna sempre optare per un compromesso: usare un’etichetta particolarmente trendy ti farà finire nei risultati di ricerca di molte persone, ma la competizione sarà allucinante. Degli hashtag più mirati, invece, saranno ricercati da un pubblico decisamente più ridotto, ma potenzialmente più interessato alle tue opere!

E’ il momento di mettersi all’opera!

Speriamo che l’articolo di oggi sia stato chiaro e ti abbia aiutato a comprendere meglio come puoi sfruttare i social network per promuoverti.

Purtroppo o per fortuna il mondo digitale sta apportando (ed ha già apportato) grandi cambiamenti al modo in cui comunichiamo.
Sta a noi tenerci aggiornati e comprendere cosa possiamo trarne di buono e cosa dobbiamo ignorare.

In più, tutte le soluzioni che ti abbiamo proposto oggi sono completamente gratuite. Dovrai però metterci tanto impegno, costanza e duro lavoro. 😉

Se hai domande o vuoi maggiori chiarimenti su questo articolo, non esitare e scrivi un commento qui sotto. Ti risponderemo con piacere!

Articolo scritto da:

Fondatore del progetto MomArte, appassionato di pittura e Belle Arti a 360 gradi, completamente autodidatta e felice di essere un "eterno studente" (d'altronde non si finisce mai di imparare, no?). Amo scrivere articoli dove parlo delle tecniche pittoriche e dei materiali per dipingere. Se hai qualche domanda scrivimi e sarò felice di risponderti, oppure scopri di più su di noi!

6 Comments

  1. Caterina 3 Gennaio 2020 at 0:12 - Reply

    Grazie mille per i vostri consigli, e auguri di buon anno, che ci porti salute, pace e lavoro
    Ciao a tutti

    • Tiziano 3 Gennaio 2020 at 8:34 - Reply

      Buongiorno Caterina,
      Grazie a lei!

      Per qualsiasi consiglio o domanda ci scriva pure!
      Tiziano

  2. Vanda 24 Gennaio 2020 at 19:34 - Reply

    Vi ringrazio per l’impegno che mettete nel vostro lavoro. La promozione dei vostri prodotti è sempre collegata ad un uso corretto e suggerisce nuove esperienze. Grazie per gli articoli che condividete. Li raccolgo in pdf in una cartella a voi dedicata.

    • Tiziano 3 Febbraio 2020 at 7:49 - Reply

      Grazie mille Vanda, le sue parole ci rendono così felici! ?
      Ce la mettiamo tutta per offrire sempre nuovi articoli, con idee e spunti interessanti.

      Se ha consigli o proposte di argomenti che vorrebbe approfondire ci scriva pure e vedremo di scriverci un articolo!
      A presto,
      Tiziano

  3. Luigi Giammattei 15 Maggio 2020 at 1:14 - Reply

    Veramente molte grazie per i consigli preziosi. Sono un acquarellista per diletto e cliente di MomArte, sito di e-commerce veramente eccellente. Grazie anche per lo sconto-compleanno che mi avete riservato. Mi sono già iscritto a Gigarte, sicuramente proverò anche con Instagram.

    • Tiziano 15 Maggio 2020 at 6:47 - Reply

      Buongiorno Luigi,

      Sono felice che l’articolo le sia piaciuto.
      Se ha ulteriori domande o idee per altri articoli legati alla promozione della propria Arte su Internet, ci scriva pure!

      Tiziano

Leave A Comment