MomArte srls

Dipingi un ruscello con Mussini® i colori sopraffini ad olio e resina

  • View Larger Image

Le raffigurazioni di paesaggi e scorci naturali sono molto popolari tra i pittori che dipingono a olio.

Naturalmente vi sono un’infinità di stili e modi in cui puoi ritrarre questi soggetti. Nell’articolo che stai per leggere ti mostreremo come farlo utilizzando uno stile impressionista.

La luminosità e l’intensità dei colori del dipinto di Werner Maier, che sarà protagonista della guida di oggi, ti faranno subito capire come imposteremo il lavoro: accostamenti di colori e tinte, rapide pennellate nervose ed irregolari, profondità nei riflessi e nei dettagli, solo all’apparenza imprecisi.

Cosa ne dici, ti abbiamo incuriosito? Iniziamo a dipingere insieme?

Che materiale useremo

Per realizzare questo dipinto con gli splendidi Mussini® colori sopraffini per artisti ad olio e resina. Questi colori hanno una particolarità davvero unica: vengono infatti definiti “resin-oil Colour”, in quanto contengono come ingrediente della resina Dammar naturale.

Questa, unita ai leganti di prima qualità (olii di lino, cartamo e girasole) e miscelata con i pigmenti più puri, crea dei colori di qualità professionale, pensati per veri Artisti!
Massima resistenza alla luce possibile, una luminosità superiore e la capacità di resistere nel tempo senza alterazioni.

Ecco la lista dei colori che utilizzeremo:
Bianco di Titanio coprente 103, Bianco di Zinco 102, Giallo Limone 216, Tinta Giallo di Cadmio 209, Giallo Indiano 223, Giallo di Napoli Scuro 232, Rosso di Cadmio Chiaro 356, Magenta Trasparente 363, Lacca di Garanza d’Alizarina 347, Blu Ceruleo di Cobalto 475, Blu Reale Scuro 486, Blu Oltremare Chiaro 491, Indaco 478, Blu di Prussia 490, Turchese di Cobalto 498, Terra di Siena Naturale Bruciata 661, Terra di Siena 660, Ocra Gialla Greca 656, Ocra Scuro 653, Verde Giallastro 530, Verde Orientale 535, Verde Bosco 526, Terra Verde di Boemia naturale 646, Terra d’Ombra Naturale Bruciata 666, Bruno Van Dyck 667, Grigio Bluastro 1 784 e Nero Avorio 780.

Utilizzeremo anche degli acrilici serie PRIMAcryl® per dipingere il fondo su cui poi andremo a dipingere con i colori a olio.

Il bozzetto del dipinto verrà tracciato con un pastello morbido di colore rosso, precisamente con i Pastelli Schmincke, colore Rosso inglese 17 022 D.

Naturalmente, oltre ai materiali già indicati, verranno utilizzati anche dei pennelli per olio (consigliamo di utilizzare dei Da Vinci) ed un cartone telato di dimensione 80 x 60 cm sul quale dipingeremo il quadro.

Dei tubetti di colori a olio mussini aperti

Definiamo il disegno del soggetto

Stendiamo un fondo Giallo Ocra sul cartone telato bianco utilizzando una vernice acrilica, nel nostro caso la PRIMAcryl® 13 675 Ocra Chiara.

Quando la vernice sarà completamente asciutta, tracciamo il bozzetto utilizzando il pastello rosso.

Per quanto riguarda la composizione del disegno, fai attenzione al tronco centrale, quello che si affaccia sul torrente. E’ posizionato nella parte superiore del quadro e misura circa 2/5 della lunghezza totale.

Cerca di non tracciare un tronco troppo lungo, fermati ben prima della metà del quadro: così facendo riuscirai a dare più profondità ed armonia alla composizione.


I toni chiari e scuri

Ora completiamo il nostro sfondo, stendendo i colori chiari e scuri.
Utilizziamo sempre degli acrilici, del Bianco di Titanio e del Terra d’Ombra Naturale. Nel nostro caso abbiamo usato i PRIMAcryl®, colori Bianco di Titanio (13 101) e Terra d’Ombra Naturale (13 677).


Forse non lo sai, ma è possibile dipingere con i colori a olio sopra un fondo steso con i colori acrilici senza nessun problema.

Non importa la precisione, stendi la vernice abbozzando leggermente le principali aree chiare e scure (in inglese si usa la parola “loosely”). Queste aree di colore ci servono solo come riferimento tonale per gli step successivi.

La profondità del soggetto

Dipingiamo le aree che appaiono più lontane alla vista dell’osservatore, cioè il cielo e la foresta che si staglia in lontananza alle spalle del ruscello.

Finalmente iniziamo ad usare i colori a olio Mussini® Colori sopraffini per artisti ad olio e resina!

Per il cielo mescola del Blu Reale Scuro 486, Bianco di Titanio Coprente 103 e Blu Ceruleo di Cobalto 475.
Per la foresta in lontananza usa una base di Blu di Prussia che puoi lavorare e schiarire con del Bianco di Titanio Coprente 103.
Il campo antistante la foresta è colorato con del Giallo Limone 216, Verde Giallastro 530 e Giallo di Napoli Scuro 232.

Come puoi vedere dall’immagine le pennellate rimangono molto grossolane e non troppo precise. Siamo solo nella prima fase ed in più questo è un quadro in stile impressionista!

Tienilo a mente e non perderti in dettagli inutili, per il momento.


I riflessi dell’acqua

Sono affascinato dai riflessi dell’acqua nel ruscello.

Potremmo dire che l’azzurro del cielo danzi tra le onde, mentre il sole gli fa compagnia riflettendosi sull’acqua proprio nel mezzo della composizione. E naturalmente anche la vegetazione intorno al ruscello ha deciso di specchiarsi, rivelando la propria vanità…

Questo è sicuramente tra i passaggi più complicati di tutta l’opera, ma anche quello che, se ben realizzato, catturerà lo sguardo dell’osservatore e donerà vita al nostro quadro.
Per i riflessi del sole useremo una miscela di Tinta Giallo di Cadmio 209, Giallo Indiano 223 e Bianco di Zinco 102.

Per l’acqua prepara ed applica del Blu Oltremare Chiaro 491, Blu Ceruleo di Cobalto 475 e Indaco 478. Prendi anche il Nero Avorio 780, ti spiegherò a breve come usarlo.

I Blu più scuri ci aiuteranno ad aumentare il contrasto e rendere l’idea di movimento delle onde. Dallo scuro sfumeremo via via verso i blu più chiari per poi raggiungere le parti già dipinte di giallo.

Nella transizione tra giallo e blu si inserirà il verde, che nascerà proprio dalla miscela di questi due colori. Puoi aggiungere del Verde Giallastro 530 sopra il verde che hai ottenuto, per aumentarne la luminosità.

Lo stesso effetto puoi ottenerlo con delle pennellate di Bianco di Titanio Coprente 103, distribuite sia sui riflessi delle onde che nelle zone che vuoi rendere più luminose.

Un lavoro simile, ma opposto, viene fatto con il Nero Avorio 780. Steso sia nella parte dei gialli che in quella dei blu, sempre con brevi ed irregolari pennellate, dona maggiore dinamismo e contrasta l’azione luminosa degli altri colori.

Per ultimo, non dimenticarti dei fiori che si affacciano nell’acqua. Usa della Lacca di Garanza d’Alizarina 347 per tingere i riflessi bianchi dei fiori, soprattutto nella parte di sinistra del ruscello.


Le piante sul corso d’acqua

In questo passaggio dipingeremo le piante presenti ai lati del ruscello.
Per prima cosa creiamo delle ombre tra l’argine e l’acqua utilizzando del Bruno Van Dyck 667 e del Terra di Siena Naturale Bruciata 661.

Dopodichè aggiungo i rami nella parte sinistra del dipinto, proprio davanti alla foresta, utilizzando del Terra di Siena 660 e del Bruno Van Dyck 667.

Il folto fogliame che arricchisce i cespugli verrà dipinto utilizzando del Verde Giallastro 530, Verde Orientale 535, Verde Bosco 526, Terra Verde Naturale di Boemia 646 e Terra d’Ombra Naturale Bruciata 666 scurita se necessario con dell’Indaco.
Usa del Verde Orientale 535 miscelato a del Turchese di Cobalto 498 per ottenere il colore delle foglie che si fuoriescono dall’oscurità. La tinta azzurra/verde riflette la freddezza dell’ombra e ricorda a tratti la tonalità delle onde del ruscello.

Come puoi vedere dall’immagine del lavoro in corso, le pennellate sono brevi, irregolari e molto vicine. Il colore non deve essere sfumato, ma gli accostamenti di tinte differenti ti permetteranno di ottenere questo effetto “impressionista”.

In ultimo puoi usare il Giallo Limone 216 per dipingere i fiori e le parti più luminose del cespuglio centrale. Il giallo andrà posizionato nella parte superiore del cespuglio.


Il tocco Finale

Il tocco finale per questa sinfonia di colori impressionista saranno gli stupendi fiori che risplendono nelle loro tinte dal rosa al rosso profondo.

Per dipingerli usiamo il nostro trio di colori, formato da Rosso di Cadmio Chiaro 356, Magenta Trasparente 363 e Lacca di Garanza d’Alizarina 347.

Se vogliamo scurirli, soprattutto nelle zone d’ombra dei cespugli pendenti, usiamo del Blu Oltremare Chiaro 491. Per schiarirli e renderli più luminosi, useremo sempre del Bianco di Titanio Coprente 103.



Sull’autore della guida

La guida che hai letto oggi è una traduzione dall’originale in tedesco.

E’ stata scritta da Werner Maier, pittore e didatta tedesco, originario di Monaco.
Dal 1987 il Sig. Maier ha partecipato a mostre sia in Germania che in molti altri paesi.
Le sue opere sono state esposte ed acquistate da vari musei e collezioni pubbliche (Albertina Wien, graphic collection Munich).

Articolo scritto da:

Fondatore del progetto MomArte, appassionato di pittura e Belle Arti a 360 gradi, completamente autodidatta e felice di essere un "eterno studente" (d'altronde non si finisce mai di imparare, no?). Amo scrivere articoli dove parlo delle tecniche pittoriche e dei materiali per dipingere. Se hai qualche domanda scrivimi e sarò felice di risponderti, oppure scopri di più su di noi!

Leave A Comment