MomArte srls

Pittura geometrica con i colori Acrylic Gouache Liquitex

  • View Larger Image

Eccoci tornati con un nuovissimo tutorial! Nello specifico oggi ci focalizzeremo sull’arte della pittura geometrica e, in particolare, vedremo come realizzare motivi grafici, attraverso la tecnica pittorica a contrasti netti (hard edge painting), utilizzando il nastro da pittore per definire le linee in modo preciso.

Per la realizzazione del nostro lavoro, abbiamo scelto di utilizzare una tavola da skateboard, ma potranno essere usate tranquillamente superfici alternative, come per esempio: una tela, un pannello di faesite e persino una fioriera.

Buona lettura!

I materiali utilizzati in questa guida

Come abbiamo accennato in precedenza, una delle scelte più importanti da prendere per la realizzazione di questa guida, riguarda la superficie. Noi abbiamo optato per una tavola da skateboard, ma la decisione spetta a te!

I grandi protagonisti di questa guida saranno i Colori Liquitex Acrilyc Gouache , nello specifico consigliamo l’utilizzo di queste tonalità:

  • Arancio senza cadmio
  • Magenta medio
  • Blu chiaro permanente
  • Porpora brillante
  • Grigio neutro 5
  • Rosa Opera fluo

Oltre a tutto ciò, sarà necessario avere altri due prodotti Liquitex, ovvero: il Gesso Bianco o Gesso Trasparente Liquitex e i Liquitex Acrylic Markers .

Recuperati tutti i materiali Liquitex necessari, dovremo anche procurare: un nastro per mascheratura, carta vetrata a grana fine, una tavolozza in carta, delle tazze per l’acqua e delle salviette di carta.

I colori Liquitex Acrylic Gouache

Come detto abbiamo appena detto, il prodotto principale di questa guida saranno i Colori Liquitex Acrylic Gouache.

Questi colori sono disponibili in 50 diverse tonalità in un comodo formato da 59 ml. Il flacone è caratterizzato dall’assenza di spigoli e dotato di un ugello che è possibile tagliare per allargarne l’apertura, caratteristiche che assicurano che non vada persa nemmeno una singola goccia di colore. Il tappo nero distingue gli Acrylic Gouache da i Soft Body Liquitex, che presentano il medesimo nuovo packaging, ma con tappo bianco.

La caratteristiche principali, che rendono questo prodotto unico, riguardano sopratutto la sua composizione. La formula è stata messa a punto per offrire un colore flessibile e fluido, che non necessita di essere diluito prima dell’utilizzo. L’eccellente lavoro svolto dai chimici Liquitex, ha portato alla realizzazione di un prodotto dall’elevato potere coprente e una finitura opaca, il tutto rispettando la tipica flessibilità dei colori acrilici.

Nel caso dei Colori Acrylic Gouache Liquitex, si parla di formula a base acrilica, questo significa che essi sono sono permanenti dopo l’essiccazione. La caratteristica appena citata, rappresenta un punto di forza e un’enorme differenza con le tradizionali gouache: esse infatti, dopo l’essiccazione, rimangono solubili e possono essere protagoniste di diverse sbavature quando si vanno a sovrapporre più strati di colore.

Ultima importante peculiarità, che rende i Colori Liquitex Acrylic Gouache ancora più versatili, è la possibilità di miscelarli con qualunque Acrylic Medium Liquitex. Questo consente di alterarne brillantezza, texture e viscosità.

Realizzare la pittura geometrica con i colori Acrylic Gouache Liquitex

Una volta che abbiamo recuperato il materiale necessario, possiamo partire con il nostro tutorial. Segui tutti gli step per realizzare un’opera unica!

Passaggio 1: Preparazione della superficie

Partiamo con il primo step del nostro tutorial, ovvero la preparazione della superficie.

Se hai optato per una superficie liscia e non porosa, smerigliala leggermente con della carta vetrata a grana fine e, dopo aver eseguito questo passaggio, assicurati di rimuovere tutti i residui di polvere. Dobbiamo assolutamente evitare che la superficie sia granulosa.

Fatto ciò, dovrai applicare il gesso. Questo procedimento conferirà alla superficie maggiore rugosità, facilitando l’adesione del colore. Liquitex offre un vasto assortimento di gessi, tra cui: Gesso Bianco, Gesso Nero, Gesso Grigio, Gesso Super Heavy e Gesso Trasparente. Quest’ultimo, si può utilizzare quando si desidera dara un’imprimitura che non comprometta l’integrità visiva della superficie, ad esempio, se nel progetto si vuole far trasparire la verniciatura del legno.

Se la superficie è smerigliata correttamente, dovrebbe essere sufficiente un solo strato di gesso, ma volendo è possibile stenderne anche un secondo. Nel caso in cui tu voglia guadagnare tempo, è possibile far asciugare il gesso più velocemente, tramite l’utilizzo di un comune phon.

Chiudiamo questo primo passaggio con un piccolo consiglio: nel caso in cui tu abbia scelto di utilizzare il Gesso Bianco, per poter creare un contrasto con i motivi grafici realizzati in seguito, è raccomandato applicare una base di colore.

Passaggio 2: Creazione dei motivi grafici

Terminato il primo passaggio, è arrivato il momento di dedicarsi al secondo step, ovvero la creazione dei motivi grafici.

In questo caso dovremo servirci del nastro per la mascheratura e applicarlo sulla nostra superficie. Durante l’applicazione è molto importante farlo aderire bene alla superficie, questo passaggio, se eseguito correttamente, non permetterà al colore di infiltrarsi al di sotto dei bordi. Il nostro consiglio è quello di sovrapporre strisce di nastro per creare aree più ampie di spazio negativo.

Passaggio 3: Copertura della superficie

È arrivato il momento di dedicarsi all’applicazione del colore, entrano quindi in gioco i colori Acrylic Gouache Liquitex.

Il colore può essere applicato direttamente dal flaconcino, suggeriamo di utilizzare una varietà di tonalità adiacenti, ma se preferisci, puoi anche optare per un mix di colori.

Come abbiamo visto in precedenza, questi fantastici colori si asciugano molto rapidamente, ma se vuoi ridurre ulteriormente il tempo di essiccazione, potrai utilizzare un phon. Quando esegui questa pratica, presta molta attenzione a non tenerlo a distanza troppo ravvicinata dalla superficie dipinta, potrebbe rovinare la pittura.

Passaggio 4: Rimozione del nastro

Terminata la colorazione della nostra tavola, passiamo al quarto step del nostro tutorial, ovvero la rimozione del nastro.

Prima di procedere, assicurati che il colore sia perfettamente asciutto, dobbiamo assolutamente evitare una sua espansione verso zone indesiderate. Spesso capita, ad artisti inesperti, di rovinare l’effetto della pittura a contrasti netti (hard edge painting) proprio rimuovendo troppo in anticipo il nastro.

Passaggio 5: Un tocco aggiuntivo

Siamo giunti all’ultimo step della nostra guida, ovvero dare un tocco in più al nostro lavoro.

Questo step non è obbligatorio, ma riteniamo che un poco di colore in più, possa rendere il lavoro ancor più unico e singolare. In questo caso potrai utilizzare gli Acrylic Marker Liquitex per aggiungere ulteriori dettagli e motivi alla tua opera!

Articolo scritto da:

Federico è appassionato di scrittura, di arte e di sport. Su MomArte si occupa della realizzazione degli articoli e dei rapporti con gli Artisti con cui collaboriamo!

Leave A Comment