MomArte srls

Dipingere l’alba con gli acquerelli Winsor&Newton

  • View Larger Image

Poter catturare le tinte del cielo e stenderle sopra ad un foglio di carta.

Quante volte ci siamo fermati, in estasi, ad osservare i colori dell’alba? Ci è capitato molto spesso: a volte da una spiaggia sul mare, altre volte durante un’uscita in montagna, altre volte con una tazza di caffè fumante dietro la finestra di casa nostra.

Beh, avrete capito che ci piace svegliarci presto!

La guida di oggi è dedicata ad un’alba estiva ed ai suoi colori caldi e magici.

L’ispirazione per questo articoli viene da un tutorial realizzato dall’artista Glyn Macey, in collaborazione con Winsor&Newton.

I Materiali utilizzati in questa guida

Spero che tu l’abbia capito dalle immagini, oggi lavoreremo con gli acquerelli.
Più precisamente, utilizzeremo gli acquerelli Professional Watercolour di Winsor&Newton.

Si tratta di colori professionali di altissima qualità, utilizzati dai migliori artisti in tutto il mondo. Ad esempio sono i colori utilizzati anche dall’acquerellista moderno Eudes Correia, che abbiamo intervistato qualche tempo fa.

Sono probabilmente tra i colori più antichi che puoi trovare in commercio, in quanto la loro storia parte con la creazione del marchio Winsor&Newton, nel 1832. Naturalmente in questi anni la ricetta si è leggermente evoluta, ma l’attenzione agli ingredienti e alla soddisfazione dell’artista è rimasta la stessa.

Colori Cadmium Free

I colori utilizzati per un’alba estiva sono quasi tutti colori caldi, nella sfera dei gialli, rossi ed arancioni.

Storicamente, si è fatto largo uso di pigmenti derivati dal cadmio per creare queste tonalità.

Il cadmio però è un elemento chimico tossico per l’essere umano. Per questo motivo si è deciso di limitarne al massimo l’utilizzo nelle vernici per la pittura, anzi addirittura di sostituirlo completamente trovando delle alternative.

La serie di acquerelli Winsor&Newton Professional Watercolour dispone di una selezione di colori Cadmium Free, cioè senza cadmio. 100% sicuri e 100% atossici. Il risultato è praticamente identico ai colori con cadmio, potrai verificarlo in autonomia dalle immagini di seguito.

La lista dei materiali usati

Ecco la lista completa dei materiali che useremo

  • Acquerello Giallo Cadmium Free
  • Acquerello Arancio Cadmium Free
  • Acquerello Rosso Scuro Cadmium Free
  • Acquerello Giallo Limone Cadmium Free
  • Acquerello Blu Demont
  • Acquerello Indaco
  • Carta a Grana Fine da 300 grammi. Preferibile 100% cotone
  • Pennello liner sottile
  • Pennello a punta tonda misura 6

Passaggio 1

Lavorando in piano, inizio con una pennellata di acqua pulita nell’area del cielo, facendo attenzione a lasciare la forma rotonda del sole asciutta a circa due terzi del foglio, sul lato sinistro.

Lascio anche una striscia asciutta verticale sotto il sole.

Successivamente aggiungo una lavatura di Cadmium Free Yellow alla carta bagnata.
Sto lavorando bagnato su bagnato, quindi lascio che il colore trovi la sua strada intorno al cielo, al sole e al mare.

Per creare più valori tonali con la stessa tinta, utilizzerò sia del colore molto diluito, che del colore più denso, quasi come si presenta uscito dal tubetto.

Passaggio 2

Mentre l’area del cielo è ancora bagnata, aggiungo una lavatura molto di diluita di Arancio Cadmium Free 899 (Colore senza cadmio).

Mi concentro in alcune aree del cielo sopra il e nelle linea dell’orizzonte.
Ricorda che stiamo ancora lavorando bagnato su bagnato, quindi i colori si mescoleranno naturalmente.

Passaggio 3

Mentre la vernice e la carta sono ancora bagnate, aggiungo una generosa striscia di Rosso Scuro Cadium Free 895 al cielo ed un’altra all’orizzonte.

Queste strisce rosse aiuteranno ad attirare l’attenzione su alcuni punti del dipinto ed aggiungeranno ricchezza all’equilibrio tonale.

Passaggio 4

Lasciamo asciugare completamente il dipinto prima di aggiungere una spruzzata di Giallo Limone Cadmium Free 898 su gran parte del cielo e del mare.

Questo passaggio crea una velatura che aggiunge luminosità e profondità al dipinto, lasciando trasparire i colori e le tinte sottostanti.

In questa fase rinforzo anche le aree rosse con un tocco in più di vernice, sempre lavorando sul foglio bagnato durante la velatura di giallo limone.

Il rosso si combina con il limone appena applicato creando bordi morbidi dove incontra la vernice bagnata e un bordo nitido dove incontra la vernice secca. La combinazione di entrambi i bordi è la chiave.

Passaggio 5

Lascia asciugare completamente il dipinto prima di utilizzare la punta di un pennello tondo per aggiungere alcuni tocchi di Blu Dumont 710 sul lato destro del cielo, del mare e della linea dell’orizzonte.

Anche in questo caso il blu agirà come una velatura, creando a sua volta una gamma di toni sui colori asciutti sottostanti.

Passaggio 6

Uso un tocco di indaco per aumentare le ombre in primo piano e per quelle dell’orizzonte.

Utilizzando la punta di un pennello per acquarello di buona qualità, è facile aggiungere linee precise ed efficaci.

Passaggio 7

Successivamente, dopo aver lasciato asciugare completamente il dipinto, riprendo con il Rosso Scuro Cadmium Free.

Questa nuovo strato serve per aumentare la ricchezza e i dettagli di un’alba estiva.
Nota come le aree rosse appena aggiunte mantengono i loro contorni nitidi contro i rossi morbidi sottostanti, in quanto stiamo lavorando sulla carta asciutta.

Aggiungo dettagli di rosso nel cielo in alto a destra, sopra il sole definendo le nuvole molto allungate e sulla linea dell’orizzonte.

Passaggio 8

Lo stesso processo dei punti precedenti viene utilizzato per aggiungere un tocco di arancio senza cadmio sul lato sinistro del cielo e del mare.

Uso il pennello per descrivere delle semplici forme “a nuvola”, aggiungendo quindi una nuova lavatura di colore semi trasparente.

Passaggio 9

Usando la punta del mio pennello liner (ma va bene anche un pennello tondo molto fine) sono in grado di aggiungere dei tocchi di Indaco sulla linea dell’orizzonte. Questo serve a dare l’impressione degli alberi di navi e yacht.

Queste linee si rifletteranno anche sul mare, quindi tiro le linee sia verso l’alto che verso il basso.

Passaggio 10

Alcune linee scure e sottili possono essere utilizzate per aggiungere profondità all’area del mare descrivendo delle ombre increspate.

Per farlo posso usare sia un pennello liner che un pennello tondo a punta media. Nota come le due tipologie di linee differiscono tra loro e come il risultato sia completamente diverso.

Passaggio 11

Lascia asciugare completamente il dipinto prima di utilizzare la punta di un coltello, di un piccolo bastoncino o la coda del pennello, per raschiare alcuni dettagli dal foglio, soprattutto sul mare e sulle barche.

Non c’è bisogno di esagerare, né come forza durante la “raschiatura”, né come numero di dettagli. Basta lasciare qualche punto o linea bianca qui e là.

Passaggio 12

Per ultimo voglio rifinire ancora il sole, rendendolo leggermente più piccolo.

Con un po’ di Giallo Limone ammorbidisco i bordi, diminuendo l’area bianca che delimita la sua forma rotonda.

Con dell’Arancio aggiungo un’ultima velatura alla destra del sole e lascio asciugare!

Siamo arrivati alla fine!!

Articolo scritto da:

Fondatore del progetto MomArte, appassionato di pittura e Belle Arti a 360 gradi, completamente autodidatta e felice di essere un "eterno studente" (d'altronde non si finisce mai di imparare, no?). Amo scrivere articoli dove parlo delle tecniche pittoriche e dei materiali per dipingere. Se hai qualche domanda scrivimi e sarò felice di risponderti, oppure scopri di più su di noi!

Leave A Comment