I colori granulanti della gamma di acquerelli Daniel Smith

  • View Larger Image

Gli Acquerelli Daniel Smith sono colori professionali, apprezzati e utilizzati da numerosissime pittrici e pittori in tutto il mondo. All’interno della cartella colori, molte tonalità possono essere definite come granulanti.

Con questo articolo vogliamo fornire una definizione di granulazione e poi mostrare quelle che sono le caratteristiche di 7 tonalità granulanti della gamma Daniel Smith.

Cosa si intende per granulazione?

Il termine granulazione è molto utilizzato, soprattutto all’interno del mondo della pittura ad acquerello. Nello specifico si tratta di un particolare processo chimico che riguarda le particelle di pigmento presenti all’interno del colore. Quest’ultime, durante la fase di stesura del colore e di asciugatura dell’acqua, si attraggono tra di loro formando dei granuli. Questi granuli vanno poi a depositarsi sulla superficie della carta, formando una texture particolare una volta asciutto il colore.

L’effetto granulazione avviene esclusivamente con pigmenti specifici. In linea generale, ma esistono delle eccezioni, i colori che formano questo particolare effetto contengono uno o più pigmenti inorganici contenenti metalli. Sono pochi infatti i pigmenti organici in grado di creare l’effetto granulazione, questo a causa della loro densità.

Generalmente possiamo affermare che i pigmenti più densi, come per esempio Lunar Black o Cobalt Blue della gamma Daniel Smith, sono più propensi a creare granulazione.

Se si desidera ampliare l’effetto si può utilizzare acqua distillata e scegliere come supporto carta più ruvida.

Dipinto realizzato da Jodi Steele utilizzando i colori granulanti Sodalite Genuine e Lunar Black

7 colori granulanti della gamma di acquerelli Daniel Smith

La gamma di acquerelli Daniel Smith contiene al suo interno numerose tonalità granulanti. Se desideri scoprirle tutte ti consigliamo di visitare la pagina ufficiale cliccando su questo link. Nei prossimi paragrafi, per comodità, parleremo soltanto di alcuni colori granulanti appartenenti alla gamma ma, se desideri scoprire di più riguardo a qualche altro colore non esitare a scriverci, possiamo aggiungere un paragrafo dedicato nell’articolo!

Buff Titanium

Il Buff Titanium è un colore écru granulante, perfetto per raffigurare le nuvole nei propri dipinti e per creare fantastiche tonalità pastello se combinato con altri colori. È una tinta neutra, molto apprezzata da tutte le acquerelliste e gli acquerellisti che sono soliti utilizzarla.

Questa tonalità, se miscelata a colori come Quinacridone Rose o Perinone Orange, aiuta a ottenere sfumature tenui e superfici opache, perfette per realizzare dei petali vellutati in dipinti che contengono fiori. Se miscelato con Indigo o Van Dyke Brown aiuta a creare ombre color ardesia o morbide piume.

Burnt Sienna

Il Burnt Sienna è un ricco pigmento di terra presente all’interno delle palette di tutte le artiste e artisti che amano dipingere paesaggi. Questo colore, se combinato con altre tonalità, non perde la propria intensità e la propria trasparenza.

Ovviamente stiamo parlando di una tonalità granulante che contiene al suo interno in pigmento PBr7 e che presenta un’eccellente resistenza alla luce.

Green Apatite Genuine

Il Primatek Green Apatite Genuine è un colore granulante che consente di creare una vastissima e super luminosa gamma di verdi, dal giallo-verde all’oliva intenso. Si tratta di un colore che possiamo definire come un’oliva scuro, quasi marrone.

Può essere utilizzato per la raffigurazione di paesaggi naturali e per la realizzazione del fogliame.

Lunar Black

Uno dei pigmenti dalla granulazione più spettacolare è il PBk11, presente all’interno della tonalità Lunar Black. Si tratta di un nero trasparente con all’interno una un’alta concentrazione di pigmento che si comportano come dei piccoli trucioli magnetici, attraendosi e respingendosi a vicenda.

Una volta steso e asciutto il Lunar Black ricorda un paesaggio lunare marmorizzato. Il suo utilizzo è in grado di aggiungere un fantastico effetto granulante al dipinto. Si tratta di una tonalità esclusiva della gamma Daniel Smith.

Amethyst Genuine

L’Amethyst Genuine è un viola super ricco, è quasi nero ed è capace di infinite gradazioni e realizzato con con pietra ametista vera e propria. Sebbene sia un colore granulante, può anche contribuire a creare delle fantastiche sfumature chiare, con un piccolo accenno della brillantezza tipica della pietra ametista.

Lapis Lazuli Genuine

Il Lapis Lazuli Genuine viene realizzato utilizzando la pietra lapislazzuli vera e propria. La pietra è abbastanza dura e, di conseguenza, difficile da estrarre. Questa è la motivazione che spiega un prezzo leggermente più alto rispetto a quello di altre tonalità.

Si tratta di una tonalità grigio/blu che riflette la luce, questo è dovuto alla forma irregolare e angolare delle piccole particelle del pigmento. Il Lapis Lazuli Genuine di Daniel Smith è costituito per l’80% da pigmento di gemma puro, miscelato con un legante naturale.

Mars Yellow

Il Mars Yellow è un colore granulante che può essere definito come un giallo brunastro a bassa colorazione. È un sostituto ideale di pigmenti più trasparente e ad alta colorazione, come New Gamboge o Yellow Ochre.

All’interno della formula è contenuto il pigmento PY42, il colore è semitrasparente e super resistente alla luce.

Siamo giunti alla fine di questa piccola guida sui colori granulanti della gamma di acquerelli Daniel Smith, tu li hai mai provati? Se desideri avere maggiori informazioni su altre tonalità granulanti della gamma scrivici pure, saremo ben felici di poterle aggiungere all’articolo!

Articolo scritto da:

Federico è appassionato di scrittura, di arte e di sport. Su MomArte si occupa della realizzazione degli articoli e dei rapporti con gli Artisti con cui collaboriamo!

Leave A Comment