MomArte srls

Realizzare una pera con i Promarker di Winsor&Newton

  • View Larger Image

Con la guida di oggi scopriremo come realizzare una pera grazie ai fantastici pennarelli Promarker di Winsor&Newton. Abbiamo già avuto modo di parlare di questo prodotto sulle pagine del nostro blog, ti consigliamo di dare uno sguardo alla recensione , avrai modo di scoprire nel dettaglio tutte le loro caratteristiche.

L’ispirazione per questo tutorial da un tutorial realizzato dall’artista Kim O’Neil, in collaborazione con Winsor&Newton.

Il materiale necessario per questa guida

Come appena accennato, i grandissimi protagonisti di questo tutorial saranno i come realizzare una pera grazie ai fantastici pennarelli Promarker di Winsor&Newton. Stiamo parlando di pennarelli di altissima qualità, con inchiostro a base d’alcol che rende i colori decisamente brillanti e luminosi, il tutto con tempi di asciugatura brevi ed elevata resistenza alla luce.

I Promarker sono disponibili in ben 161 tonalità diverse, per questa guida saranno però necessario pochi colori, ovvero: 3 diverse tonalità di verde, una chiara, una intermedia e una scura, un blu scuro, 3 diverse tipologie di marrone e il blender. Lasciamo libera scelta a te sulle tonalità da utilizzare, in modo che i colori della pera rispettino il più possibile i tuoi desideri!

Il supporto che utilizzeremo per la della nostra pera è un album pensato e realizzato appositamente per i marker, ovvero l’Album ProMarker Winsor&Newton. Il blocco è composto da carta bianca da 75gr in pura cellulosa e caratterizzato da Grana Fine. La superficie è completamente liscia e priva di imperfezioni, consentendo massima precisione e impedendo all’inchiostro di “sanguinare”.

Step 1: realizzare il contorno della pera

Dopo aver recuperato tutti i colori necessari, iniziamo con il tracciare il contorno della nostra pera. In questo step utilizziamo il verde più chiaro tra quelli scelti.

Quando si è alle prime armi con i Promarker, decidere di raffigurare un oggetto di natura morta è una scelta vincente. Questo poiché non necessità di troppi colori e soprattutto non si devono realizzare troppe sfumature, al contrario di quanto si dovrebbe fare con un paesaggio.

Step 2: utilizzare il blender

Dopo aver realizzato il contorno, passiamo ad utilizzare il blender. Tramite questo strumento andiamo a riempire l’area che coloreremo successivamente, ovvero l’interno della pera.

Eseguendo questo passaggio riusciremo successivamente a mixare più colori insieme con calma, senza dover agire in maniera rapida e frettolosa.

Step 3: iniziamo a colorare la pera

Siamo giunti al terzo passo del nostro tutorial, ora dovremmo concentrarci sulla colorazione della nostra pera. È importante partire da quella che sarà l’area più chiara del nostro soggetto, ovviamente iniziando a colorare con il verde più chiaro tra quelli scelti. Una volta colorate le aree più luminose, prendiamo il Promarker verde leggermente più scuro e iniziamo a mixare i due colori, ottenendo un effetto simile a quello in foto.

Durante questo passaggio potresti trovare delle difficoltà nel mixare i colori. Generalmente questo avviene quando i Promarker si asciugano molto in fretta, dovuto soprattutto alla temperatura dell’ambiente in cui stai lavorando e alla velocità con cui esegui questo passaggio. Se tutto ciò accade non è un problema, sono due gli accorgimenti mettere in atto: colorare piccole aree volta per volta e utilizzare nuovamente il blender per rallentare i tempi di asciugatura.

Una volta mixati i due colori più chiari, procediamo con il mischiare man mano i colori sempre più scuri fino ad arrivare a coprire tutto il nostro soggetto.

Step 4: perfezionare il colore e i bordi

Terminato il terzo passaggio della nostra guida, possiamo procedere con il perfezionare il colore della pera. Prima di procedere, è molto importante lasciare che il colore asciughi completamente. Una volta asciutto, possiamo procedere a ridefinire il nostro mix di colori.

Questo passaggio è molto importante per far sì che la nostra pera risulti sempre più realistica, stratificando infatti si ottiene un colore che si avvicina molto a quello del frutto nella realtà. Anche in questo caso partiamo con il verde più chiaro e andiamo a colorare quei punti che necessitano di un effetto più levigato.

Dopo aver completato la colorazione, guarda bene l’oggetto e trova tutti quei punti dove necessita di essere migliorato. Molto probabilmente sarà necessario intervenire sui bordi. In questo caso, consigliamo di utilizzare la punta più sottile dei Promarker del verde più scuro per definire al meglio il contorno. Fatto questo, quando il colore è ancora umido, utilizza il verde leggermente più chiaro per sfumare internamente il contorno.

Definiti i bordi, dai di nuovo uno sguardo al frutto e, se necessario, aggiungi altri dettagli chiari o scuri.

Step 5: definire le zone d’ombra

Dopo che l’inchiostro si è asciugato, è possibile passare alla definizione delle zone d’ombra. Utilizzando i Promarker verde scuro e blu scuro, definisci i punti della pera dove si svilupperà l’ombra.

Generalmente il punto dove il soggetto incontra la superficie, è quello caratterizzato dalla maggiore ombra.

Step 6: definire gli ultimi dettagli e disegnare il picciolo

Ormai una grande parte del nostro lavoro è stata completata, ora dobbiamo semplicemente concentrarci sugli ultimi dettagli e sul disegnare il picciolo della pera.

Per realizzare il picciolo utilizziamo i due pennarelli marroni più scuri che abbiamo scelto. Usiamo prima il Promarker marrone chiaro per disegnare la base poi, grazie alla punta fine del Promarker marrone scuro, andiamo a creare le ombre del picciolo. Terminiamo il passaggio con il blender, il quale ci permetterà di mixare i colori.

Utilizzando sempre i due Promarker marroni andiamo a definire i dettagli nella zona circostante il picciolo, esattamente come in foto. Se necessario possiamo aiutarci con il blender per mixare il colore al meglio.

Disegnato il picciolo e realizzati i dettagli circostanti, tramite il Promarker grigio, andiamo a creare l’ombra sul foglio sotto la pera. Utilizzando il blender sfumiamo l’ombra in modo da renderla maggiormente realistica.

Infine, tramite la punta più fine del marrone più chiaro dei 3 selezionati, andiamo a creare una texture sopra il colore verde. Questo aumenterà il realismo della nostra pera.

Articolo scritto da:

Federico è appassionato di scrittura, di arte e di sport. Su MomArte si occupa della realizzazione degli articoli e dei rapporti con gli Artisti con cui collaboriamo!

Leave A Comment