MomArte srls

Perché dipingere? 8 motivi per iniziare a farlo

  • View Larger Image Perché iniziare a dipingere? 8 motivi

Ci sono tantissime risposte alla domanda “perché iniziare a dipingere?

Non per diventare famosi, non per vedere le proprie opere esposte in una celebre galleria, né per vendere i propri dipinti, anche se qualche articolo fa ti abbiamo spiegato come iniziare a vendere le tue opere online.

Non per abbandonare il tuo lavoro o i tuoi studi per darti all’arte anima e corpo, sette giorni alla settimana.
Non perché qualcuno te l’ha detto, e nemmeno, semplicemente, perché è bello.

Oggi ti spiegherò perché dovresti iniziare a dipingere per il tuo benessere, per avere una vita migliore, più serena, più divertente, più interessante e più stimolante.

Donna che dipinge su un tavolo illuminato

Perché dipingere fa bene a tutti: ecco 8 punti

Sì, la pittura e il disegno possono portare grandi benefici, anche e soprattutto a quelle persone che, nel 99% per cento del loro tempo, fanno tutt’altro. Anzi, proprio il fatto di dipingere riesce a migliorare anche tutte le altre nostre attività.

Inutile, del resto, nascondersi dietro alla scusa del ‘non avere tempo’: il tempo per la pittura, se riesci ad organizzarti correttamente, puoi trovarlo senza problemi. Perfino Winston Churchill, che nel bene e nel male guidò un Paese in alcuni dei passaggi più bui del secolo scorso, continuò a coltivare la pittura, arrivando tra l’altro a risultati di tutto rispetto.

Insomma, davvero chiunque, a prescindere dal suo mestiere e dalla sua formazione, può iniziare a disegnare e a dipingere. E se sul lato della possibilità non ci sono dubbi, ora cercheremo di farti capire non solo perché potresti, ma anche perché dovresti iniziare a dipingere… per il tuo benessere 🙂

Dovresti iniziare a dipingere perché… migliora la concentrazione

Hai mai guardato un bambino mentre, armato di pennarelli colorati e di album, è intento a colorare qualche figura?

Guardandolo da lontano, senza disturbarlo, lo vedrai totalmente assorbito da quell’attività, come se in quel momento non esistesse nient’altro al mondo, o almeno, nient’altro di parimenti importante. Un disegno da colorare, un set di pennarelli – o di matite colorate – riescono persino a distogliere i bambini dai cartoni animati, e non è certo poco!

Ebbene, quella concentrazione tipica dei bambini che colorano può essere replicata anche negli adulti: basta dare loro in mano delle matite, dei pennarelli o dei pennelli.

Degli studi recenti hanno infatti dimostrato che l’attività di colorare e quindi di dipingere, costringendoci a pensare attentamente a un’unica attività, eliminando le distrazioni e le divagazioni, ci aiuta a ritrovare la concentrazione.

E in quest’epoca in cui tutti cerchiamo – senza successo – di essere multitasking, infilando nello stesso minuto il lavoro, la lettura delle notizie, le email, i messaggi su WhatsApp e uno spuntino, ritrovare per un po’ la concentrazione non è affatto scontato!

Disegnatore con matita sanguigna su foglio

Dovresti iniziare a dipingere perché… stimola entrambi gli emisferi del cervello

Probabilmente sai già che il nostro cervello ha due emisferi ben distinti, il destro e il sinistro.
Non vogliamo certo farti una lezione di anatomia, né di neurologia: ci basta però richiamare alla mente il fatto che l’emisfero sinistro è quello dedicato alla logica e alla razionalità, mentre quello destro, al contrario, è occupato da processi che hanno a che fare con le emozioni e con la creatività.

La pittura – e in generale l’arte – ha il grande beneficio di mettere in comunicazione questi due emisferi, solitamente distinti e presi da attività differenti. Il momento della pittura diventa dunque un’occasione per seguire i pensieri più profondi! Ecco un altro motivo per cui dovresti riprendere in mano i tuoi colori e pennelli e rimetterti a dipingere!

Dovresti iniziare a dipingere perché… aiuta l’autostima

C’è chi ne ha forse troppa, e c’è chi invece, soprattutto in specifici momenti, non sembra averne nemmeno una goccia.
Parliamo dell’autostima, la quale è molto spesso messa a dura prova dall’ambiente lavorativo e scolastico – e non solo.

La pittura, in tal senso, può essere vista come un’attività di ricarica, in quanto, tentativo dopo tentativo, i progressi saranno tali da credere maggiormente in sé stessi.
Vuoi mettere la soddisfazione ed il piacere di riuscire a terminare un disegno dopo giorni e giorni di lavoro (e magari dopo qualche prova finita male)?

Dovresti iniziare a dipingere perché… aiuta a scoprire sé stessi

Dipingiamo una natura morta, un paesaggio, il volto di un passante. In tutti i casi, mentre pennellata dopo pennellata capiremo qualcosa in più sul nostro soggetto, scopriremo qualcosina di nuovo su noi stessi.

Dipingere ci aiuta infatti a fermarci, a staccarci dal mondo esterno, a liberare la mente e dedicarci a noi.

Dovresti iniziare a dipingere perché… scaccia l’ansia

Tantissime cose ci preoccupano quotidianamente. Il lavoro, l’università, la famiglia e tanti altri elementi della nostra vita innescano meccanismi automatici che, come risultato principale, ci portano a stress e ad ansie.

Per scacciare queste sensazioni sgradevoli si può provare con la meditazione oppure – e noi propendiamo per questa seconda opzione – per il disegno e la pittura. Tra l’altro l’atto stesso di dipingere non è poi tanto dissimile da quello di meditare: ci si concentra infatti completamente su un unico gesto, limitando la propria attenzione alla tela, con le mani che, dopo un po’, sembrano muoversi autonomamente tra la tavolozza e il dipinto.

Dovresti iniziare a dipingere perché… migliora la motricità

Quando si pensa alla motricità e ai metodi per migliorarla non si può che pensare alla palestra e allo sport. Ma non è certo tutto qui: per migliorare i movimenti della mano e la coordinazione può aiutare anche l’arte, sia con uno strumento musicale che con una matita o un disegno. La manualità dei pittori abituali è molto più sviluppata rispetto a quella di chi non disegna e non dipinge mai!

Colori ad olio aperti sul tavolo

Dovresti iniziare a dipingere perché… migliora la comunicazione

Anche il più semplice dei disegni e degli scarabocchi – a saperlo interpretare – esprime delle emozioni, dei sentimenti e degli stati d’essere. E quando si tratta di dipingere, la scelta di un colore piuttosto di un altro può dirla lunga su uno stato d’animo.

Non è un caso se Cèzanne diceva che «non si tratta di dipingere la vita, si tratta di far vivere la pittura»: sì, perché sulle tele, insieme ai colori, c’è il nostro io.

Ecco quindi che è possibile guardare alle opere come ad altrettanti mezzi di comunicazione, i quali per certi aspetti sono più efficaci rispetto a quelli tradizionali. Il disegno e la pittura possono dunque aiutare le persone più timide a esprimere le loro emozioni, aggirando gli ostacoli.

Dovresti iniziare a dipingere perché… stimola la creatività

L’abbiamo tenuto per ultimo, perchè questo motivo può sembrare un po’ banale. Ma l’abbiamo inserito lo stesso, perché è anche tra i più importanti.

Disegnare e dipingere sono attività che stimolano la nostra creatività: lo fanno quando siamo bambini e continuano a farlo in età adulta.
Pensi di aver perso ogni spunto creativo? Io sono sicuro, anzi certo che non si così. Forse la tua creatività si è solo assopita e devi risvegliarla con gli esercizi giusti.

Comincia a riprendere dimestichezza con colori a olio, acquerelli, matite e pennelli: ti ricrederai molto presto e ti stupirai dei risultati che potrai ottenere!

Un pennello che stende la vernice a tempera di colore rosso

Articolo scritto da:

Fondatore del progetto MomArte, appassionato di pittura e Belle Arti a 360 gradi, completamente autodidatta e felice di essere un "eterno studente" (d'altronde non si finisce mai di imparare, no?). Amo scrivere articoli dove parlo delle tecniche pittoriche e dei materiali per dipingere. Se hai qualche domanda scrivimi e sarò felice di risponderti, oppure scopri di più su di noi!

Leave A Comment