MomArte srls

Dipingere un cavalluccio marino con gli acquerelli Winsor&Newton

  • View Larger Image

In questo articolo mostreremo come disegnare un cavalluccio marino grazie ai prodotti Winsor&Newton. Il marchio inglese è indubbiamente un dei più conosciuti all’interno del magnifico universo delle Belle Arti e da sempre, grazie a colori e prodotti di qualità, soddisfa le esigenze di artiste e artisti di tutto il mondo.

L’articolo prende ispirazione dal nostro video YouTube realizzato grazie all’eccezionale collaborazione di Marina e Annalisa Durante, docenti di disegno naturalistico presso SUPER, Scuola Superiore d’Arte Applicata di Milano. Marina e Annalisa sono due gemelle ed entrambe condividono la stessa passione, hanno iniziato a “sporcarsi le mani” da piccolissime quando adoravano passare il tempo disegnando e provando a copiare la natura dal vero. Oggi sono illustratrici professioniste e adorano trasmettere questa forma artistica ai loro studenti.

Il materiale che utilizzeremo in questa guida

Come facilmente intuibile dal titolo, i grandissimi protagonisti di questa guida saranno gli Acquerelli Professional Watercolour di Winsor&Newton e, nello specifico, Marina e Annalisa utilizzeranno il Set da 24 Mezzi Godet.

Gli Acquerelli Professional Watercolour vengono prodotti rispettando quelli che sono i principi cardine del brand inglese, ovvero creare acquerelli in grado di fornire ad artiste e artisti una scelta di tonalità più ampia e bilanciata possibile, utilizzando esclusivamente pigmenti di qualità. Dove possibile, Winsor&Newton preferisce utilizzare delle formule monopigmento, in quanto esse producono tonalità più pure ruspetto a quelle che contengono un mix di più pigmenti. La gamma Professional vanta al suo interno ben 75 colori monopigmento, il 78% di tutta la caretlla colori!

Oltre agli acquerelli utilizzeremo della Carta Satinata per Acquerello 300g di Winsor&Newton. L’album ha una grana molto sottile che crea una texture molto simile alla filigrana, ideale quindi per pittura iper realistica. La composizione è al 100% in cotone e la superficie risulta essere estremamente resistente, ottima per aumentare la longevità dei dipinti. Per stendere i colori verranno utilizzati i pennelli della linea Professional Watercolour Winsor&Newton, caratterizzati da filato sintetico che assicura delle performance del tutto equiparabili alla punta in pelo naturale di martora.

In aggiunta agli acquerelli, ai pennelli e alla carta, abbiamo le Matite Colorate Studio Collection sempre marchiate Winsor&Newton. La mina di queste matite è incollata lungo tutta la lunghezza del fusto, scongiurando quasi del tutto eventuali rotture. Per la loro produzione vengono utilizzati esclusivamente pigmenti extrafini che garantiscono toni intensi e coprenti.

Dipingiamo un cavalluccio marino con gli acquerelli Winsor&Newton

Abbiamo appena visto i materiali principali del nostro video, nello specifico i colori ad acquerello utilizzati da Marina e Annalisa saranno:

  • Giallo Winsor
  • Giallo Pale
  • Giallo Scuro Cadmium Free
  • Ocra Gialla
  • Terra di Siena
  • Cremisi d’alizarina
  • Rosso
  • Seppia

Per quanto riguarda invece le matite colorate, avremo le seguenti tonalità:

  • Rosso
  • Siena Bruciata
  • Giallo Girasole
  • Terra d’Ombra
  • Caramello
  • Arancio

Stendiamo il liquido di mascheratura

Come prima cosa procediamo a stendere il liquido di mascheratura. Applicando dei piccoli puntini nelle zone in cui desideriamo rimanga il bianco, si riesce ad avere una texture caratteristica, con un corpo ricchissimo di particolari. Sulla corazza aggiungiamo dei punti di liquido di mascheratura più grandi.

Il soggetto protagonista di questa guida è un pesce tropicale, ippocampus kuda, detto anche cavalluccio marino giallo maculato. Come puoi vedere dal video, a sinistra c’è il cavalluccio maschio. Il maschio ha un marsupio dove la femmina depone le uova. Esso diventa di colore arancione/rosso quando è disponibile a ricevere le uova. Nella guida dipingiamo esclusivamente il cavalluccio di destra, cioè la femmina.

Iniziamo con gli acquerelli

La femmina ha varie livree. Marina e Annalisa hanno deciso di dipingerla di giallo, in modo da sfruttare al meglio sfruttando la luminosità degli Acquerelli Professional Watercolour di Winsor&Newton.

Come prima cosa prepariamo una miscela con i tre gialli con del medium di granulazione. Questo medium permette di ottenere un effetto granulato molto interessante. Una volta ottenuta la tinta, andiamo ad utilizzarla per colorare la base del cavalluccio.

Utilizziamo un pennello numero 4. Il colore, come si nota dal video, è ben diluito. Non bisogna bagnare la carta prima, ma è raccomandato lavorare bagnato su asciutto. Le zone coperte dal liquido di mascheratura rimangono bianche. Il consiglio è quello di stendere prima il colore sui contorni, per avere una maggiore precisione e, successivamente, colorare la parte interna.

Fatto ciò si può passare a miscelare del giallo ocra con del terra di Siena e iniziare a lavorare sul chiaroscuro. Ogni tanto consigliamo di bagnare il pennello con della sola acqua per miscelare meglio i colori sul foglio.

Realizziamo i dettagli

Passiamo ora ai dettagli. Si procede con un cambio di pennello, passando alla misura 00 per definire i dettagli intorno agli occhi. Nel caso in cui dovesse capitare di prendere troppo colore, è possibile renderlo più leggero sfumandolo con dell’acqua, con un movimento dall’interno verso l’esterno. Questo metodo di lavoro viene definito “per velature”. Aggiungendo strati di colore trasparente o semi trasparente una sopra all’altra, otterremo alla fine l’effetto desiderato.

Rigiriamo il pennello nella tavolozza per avere una punta molto precisa e stendo il contorno sul lato della schiena. Aggiungiamo qualche altro dettaglio e poi lasciamo asciugare.

Con la matita marrone rinforzo alcuni dettagli della pelle, queste matite sono molto morbide e stese sopra il medium di granulazione donano un effetto molto interessante.

Doniamo una texture realistica al cavalluccio

Marina e Annalisa hanno realizzato preventivamente un ritaglio della sagoma del cavalluccio, si procede a fissarla con del nastro adesivo riposizionabile e con un vecchio pennello dalle setole un po’ dure si prepara la miscela di seppia scuro. Sfregando le setole del pennello sul manico di un secondo pennello, si riesce a rilasciare delle piccole gocce di colore con cui andare a creare la texture realistica.

Il consiglio è quello di fare prima delle prove sul foglio di carta, in ogni caso grazie alla maschera ritagliata sarà possibile proteggere il resto del disegno.

Volendo è possibile anche del rossiccio o delle tinte di terra per aggiungere altre tonalità a questa texture. Se si nota di aver steso troppo colore, si può tamponarlo con della carta assorbente.

Rimuoviamo il liquido di mascheratura e terminiamo il dipinto

Servendoci di una gomma procediamo a rimuovere il liquido di mascheratura utilizzando una gomma, presta molta attenzione a sfregare leggermente in modo da non rovinare il lavoro realizzato fino ad adesso.

Grazie alla matita acquerellabile si inizia dal contorno e con un movimento circolare si continua colorando la parte interna delle pieghe della pelle. Quella utilizzata nella guida è una tecnica mista, una cosa abbastanza comune nel disegno naturalistico.

Con dei tratti sottili definiamo la pinna posteriore, sulla schiena del cavalluccio. È possibile aggiungere qualche puntino sulla pelle utilizzando la matita, usando come colori il marrone rossiccio e l’arancione. E’ importante che la punta della matita sia molto ben affilata, il tocco deve essere deciso, dall’alto. È possibile anche bagnare la punta della matita, visto che sono acquerellabili.

Per ultimo lavoriamo sull’occhio. Partiamo dal contorno e definiamo le ombre, sempre utilizzando la miscela gialla e giallo ocra. In questa fase il colore non è eccessivamente diluito. Se si desidera enfatizzare i puntini bianchi della pelle, è possibile stendere un contorno e altri puntini marroni.

Con un fineliner nero molto sottile 0,05, coloriamo la pupilla lasciando un punto luce. Rifinisco i dettagli degli occhi e le pieghe della pelle. È possibile aggiungere anche dei tocchi di bianco di titanio per aumentare il contrasto e ottenere altri punti luce.

Dando uno sguardo al nostro video YouTube potrai scoprire al meglio come Marina e Annalisa hanno realizzato il cavalluccio marino realizzato il disegno di un occhio, utilizzando gli acquerelli Winsor&Newton. Speriamo che questa piccola guida ti sia utile per la realizzazione dei tuoi prossimi dipinti!

Articolo scritto da:

Federico è appassionato di scrittura, di arte e di sport. Su MomArte si occupa della realizzazione degli articoli e dei rapporti con gli Artisti con cui collaboriamo!

Leave A Comment