MomArte srls

Recensione dei Colori Acrilici Liquitex Basics: i colori acrilici adatti a tutti

  • View Larger Image

Liquitex è la marca leader nell’universo dei colori acrilici. Il brand americano è stato tra i primi ad introdurre sul mercato dei colori acrilici per uso artistico, iniziando nel 1955. Proprio di questo abbiamo parlato nell’articolo dedicato alla storia dell’acrilico.

Nell’articolo di oggi vogliamo proporti una recensione della serie di colori acrilici Liquitex Basics, che è stata da poco rinnovata ed ampliata. Il prodotto si contraddistingue per un buon rapporto qualità/prezzo e si rivolge ad un pubblico molto eterogeneo: vengono utilizzati infatti dalle studentesse o studenti di Belle Arti, dall’artista professionista, dallo street artist fino a pittrici e pittori alle prime armi.

Scopri insieme a noi caratteristiche e curiosità di questi colori! 😉

Quali sono le caratteristiche dei Colori Acrilici Basics Liquitex

Gli acrilici Basics sono colori in grado di soddisfare le esigenze di tutti gli artisti! Per poter raccontare al meglio le loro caratteristiche abbiamo provato a fondo questi colori, comprendendo al meglio la loro vera natura.

Colori e pigmenti

I Colori Acrilici Basics contano all’interno della loro gamma ben 72 tonalità. La cartella colori favorisce un’ampia scelta di tonalità e la possibilità di miscelare tra di loro i vari colori in modo da ottenere gradazioni intermedie o altre tonalità.

Per la produzione vengono utilizzati pigmenti di qualità. Liquitex infatti utilizza gli stessi pigmenti contenuti all’interno delle formule delle gamme professionali, ovviamente con una concentrazione più bassa. I pigmenti vengono selezionati e macinati utilizzando la tecnologia di macinazione “basket bead-mill technology”, la stessa che l’azienda statunitense utilizza per gli Heavy Body e i Soft Body.

Prima di essere aggiunti all’emulsione acrilica, tramite la tecnologia appena citata, i pigmenti vengono macinati con delle piccole perline di ceramica rinforzata, donando così al colare buona forza e incredibile brillantezza. Parlando dei Basics va sottolineato come, all’interno della gamma, ci siano sia tonalità monopigmento che tonalità composte da più pigmenti, il tutto ovviamente è segnalato sia sulla cartella colori che su ogni singolo tubetto.

La consistenza dei colori acrilici Liquitex Basics

Dopo aver avuto la possibilità di provare una selezione di qualche colore, possiamo dire che fin da subito abbiamo notato la consistenza cremosa della vernice. Non siamo naturalmente agli stessi livelli di burrosità degli Heavy Body, ma stendere il colore è davvero piacevole.

Grazie alla loro viscosità media, questi colori possono essere utilizzati sia con il pennello che con la spatola senza nessuna difficoltà. Sono perfetti quindi per chi già dipinge con il pennello e vuole provare finalmente a stendere la vernice usando delle spatole di varie dimensioni e forme.

Il carattere della vernice è brillante e moderno, e questo si intuisce subito dalle foto… Per questo motivo sono colori utilizzati soprattutto da street artist, artisti moderni e professionisti nel campo dell’illustrazione e del design.

Resistenza alla luce e versatilità

Come abbiamo accennato ad inizio recensione, ciò che colpisce di questi colori è la loro versatilità. Gli acrilici Basics possono essere infatti utilizzati sia da soli che combinato con materiali professionale, si mixano infatti alla perfezione con le linee di colori professionali di Liquitex.

Tutte le caratteristiche che abbiamo appena descritto li rendono adatti sia per pittori professionisti, che sono alla ricerca di un prodotto di elevata qualità senza spendere una cifra esagerata, che per pittori amatoriali, i quali ricercano colori con cui affacciarsi al mondo degli acrilici.

Sicuramente un’ulteriore caratteristica, molto apprezzata da pittrici e pittori, è la loro resistenza alla luce. I Basics hanno infatti passato tutti i test e sono in grado di resistere allo sbiadimento, mantenendo nel tempo inalterate le tonalità originali.

Come si legge il tubetto di Colori Acrilici Basics Liquitex?

In questo paragrafo vogliamo rispondere a una domanda che spesso moltissime artiste e tanti artisti ci pongono, ovvero: “Come si leggono le informazioni presenti su un tubetto di acrilico Basics?”. La risposta non è troppo complessa e, per un aiuto in più, consigliamo di dare uno sguardo alla foto qui sotto!

Immagine dettagliata di un tubetto di Acrilico Basics

Come si vede bene dalla foto del tubetto, sopra di esso sono scritte diverse informazioni importanti. Partendo dall’alto troviamo il Sigillo AP, esso indica che i colori Basics sono stati testati da un organismo indipendente denominato: “Art and Creative Materials Institute” presso l’università di Duke e, proprio per questo motivo, godono del sopracitato sigillo. L’organo ha certifiacto che i Basics non sono assolutamente tossici e nemmeno pericolosi per le persone, non possono quindi causare problemi di salute.

Sotto al sigillo troviamo il nome della tonalità e appena dopo, in riga, sono scritte indicazioni riguardo i pigmenti, il grado di coprenza/trasparenza e la resistenza alla luce. Abbiamo già parlato dei pigmenti in un altro articolo, quello che possiamo dire riguardo ai Basics è che alcuni colori contengono un solo pigmento mentre altri ne contengono più di uno. Consultando la cartella colori è possibile scoprire quali sono i colori monopigmento.

Ogni pigmento ha il proprio grado di coprenza e trasparenza: il quadratino colorato di nero simboleggia un pigmento coprente, il quadratino colorato solo per metà ne simboleggia uno semi coprente e il quadratino non colorato (bianco) simboleggia un pigmento trasparente. Per resistenza alla luce si intende invece quanto tempo un determinato colore può resistere senza scolorirsi. L’organo ASTM (American Society for Testing and Materials) ha stabilito che tutti i colori della gamma Basics presentano un voto di I (eccellente) o II (molto buono) e sono considerati permanenti e resistenti alla luce per 50-100+ anni in ambiente galleria. (Attenzione: ai colori metalizzati della gamma non viene assegnata una classificazione da ASTM).

La carta e i pennelli Basics Acrylic

L’utilizzo dei colori acrilici Basics può essere accompagnato dalla linea di pennelli Basics Acrylic, pensata e prodotta appositamente per questi colori!

Questi pennelli sono caratterizzati da manici lunghi e setole sintetiche in nylon bianco. Risultano super resistenti, facili da pulire e in grado di trattenere un’elevata quantità di colore. Le setole vengono realizzate appositamente per essere utilizzate da qualsiasi colori acrilico dalla consistenza media, esattamente come i Basics, e sono disponibili in 5 diverse forme.

Stiamo parlando di:

  • Punta tonda: perfetta per dettagli, velature, lavaggi controllati e riempimento di piccole aree
  • Punta piatta corta: ideale per pennellate corte e controllate
  • Punta piatta: ottima per il riempimento di ampi spazi e bordi dritti
  • Lingua di gatto: ideale per tratti larghi con un bordo morbido, la punta è super versatile e ottima per sfumare
  • Punta a ventaglio: per levigare, sfumare, ammorbidire, sfumare e aggiungere effetti materici

Oltre ai pennelli, il marchio americano produce appositamente anche una carta da utilizzare con i colori acrilici Basics. Stiamo parlando della Carta Telata per Acrilico Liquitex Basics

Si tratta di un album composto da 12 fogli, ideali per la pittura acrilica. La differenza con i normali blocchi di carta è che in questo caso abbiamo una texture telata simile a quella della tela, ottenuta grazie all’intreccio delle fibre di cellulosa. La grammatura è di 300gr/mq, perfetta quindi per assorbire il colore in maniera ottimale senza deformarsi, anche se molto diluito. Il blocco è disponibile in 3 diversi formati: A5, A4 e A3!

Chi è l’utilizzatore tipo di questi colori acrilici?

La forza dei colori acrilici Basics sta proprio nel saper rispondere alle esigenze di un pubblico variegato. Risponderemo alla domanda con tre esempi di utilizzatore:

Lo studente di pittura

Stai frequentando dei corsi di pittura e sei ancora alle prime armi. Hai un budget ridotto (per obbligo o per scelta) e non vuoi spendere troppo nei colori che userai.

Hai bisogno di una vernice che ti permetta di creare le tue prime opere e che abbia una buona resa per poterle regalare ad amici e parenti o per esporle alla mostra collettiva della tua scuola.

Ecco che i colori acrilici Basics ti aiutano in tutte queste situazioni. Il prezzo è contenuto, se confrontato con vernici della stessa fascia qualitativa. Tutte le vernici più economiche sono sicuramente qualitativamente inferiori e non ti regaleranno le stesse soddisfazioni.

Immagina di realizzare il tuo primo quadro su commissione: dipingendolo con i Basics, sarai sicuro che durerà nel tempo ed il tuo cliente non lo vedrà sbiadire e perdere di carattere dopo solo qualche anno.

Il pittore professionista

Dipingi per professione, conosci ed hai provato tantissime vernici. Ti piace lavorare con l’acrilico, soprattutto per i tuoi lavori più moderni.

Solitamente utilizzi le linee professionali come ad esempio i Liquitex Heavy Body, ma stai cercando un alternativa più abbordabile per i tuoi studi e per i bozzetti.

Grazie alla loro versatilità, potrai utilizzare i Basics per i tuoi lavori preliminari, per mettere le tue prime idee su tela o su il supporto che più ti conviene.

Ma non è tutto, potrai usare i colori Basics anche per preparare l’underpainting o fondo dei quadri su cui poi andrai ad utilizzare colori professionali come gli Heavy Body

Il creativo o sperimentatore

Non ti definisci un pittore nel classico senso del termine, ma per lavoro o per passione ti piace giocare con l’Arte.

Usi tecniche miste e dipingi su ogni tipo di supporto, dalle tavole di legno, ai muri interni o esterni.

I Basics non ti deluderanno, anzi sono davvero consigliati se vuoi metterti a fare un murales. Ne abbiamo parlato anche nella nostra guida su come fare un murales.

Vuoi provare dei colori acrilici professionali? Ecco i nostri consigli

Come abbiamo detto in precedenza gli Acrilici Basics sono colori di qualità, perfetti per chi desidera iniziare con questa tecnica. Una volta fatta pratica probabilmente vorrai esplorare delle linee più specialistiche, in questo paragrafo di illustreremo quelle prodotte da Liquitex.

Una prima valida soluzione sono gli Acrilici Soft Body di Liquitex. Questi colori sono caratterizzati da elevata pigmentazione e bassa viscosità, permettendo una buona copertura e una finitura satinata. A differenza dell’acrilico Heavy Body, che vedremo dopo, i Soft Body hanno una formula fluida a bassa viscosità che li rende perfetti per coprire superfici il triplo più grandi. Se vuoi scoprire di più riguardo questi colori ti consigliamo di dare uno sguardo all’articolo dedicato.

Il secondo prodotto professionale di cui vogliamo parlare sono gli Acrilici Heavy Body di Liquitex. Questi colori sono burrosi e ricchi di pigmento, se utilizzati non diluiti sono perfetti per essere mescolati ed utilizzati con le spatole ma, ovviamente, rendono bene anche con il pennello. La viscosità è molto alta e studiata alla perfezione dai chimici Liquitex in modo che il colore non risulti ne troppo viscido ne troppo appiccicoso. Anche in questo caso se vuoi saperne di più dai uno sguardo all’articolo dedicato.

Articolo scritto da:

Fondatore del progetto MomArte, appassionato di pittura e Belle Arti a 360 gradi, completamente autodidatta e felice di essere un "eterno studente" (d'altronde non si finisce mai di imparare, no?). Amo scrivere articoli dove parlo delle tecniche pittoriche e dei materiali per dipingere. Se hai qualche domanda scrivimi e sarò felice di risponderti, oppure scopri di più su di noi!

Leave A Comment