MomArte srls

Come aumentare la densità dei colori acrilici?

  • View Larger Image

La conoscenza è potere. In tutti i campi, anche in quello artistico, e più nello specifico anche nel campo della pittura. Ecco che allora artiste e artisti, per crescere e migliorare nel tempo, devono continuare a studiare, ad apprendere nuove tecniche, nuove competenze.

Ma crescere come pittore vuol dire anche imparare di volta in volta a usare al meglio gli strumenti a propria disposizione: i diversi tipi di pennello per dipingere, le differenti tipologie di carta e di tela, i diversi colori nonché, per esempio, i differenti medium. Spesso si può avere bisogno di maggiore profondità del colore, oppure di una più marcata trasparenza, o ancora, di una maggiore densità.

Ecco, proprio su quest’ultimo punto ci vogliamo interrogare oggi: come aumentare la densità dei colori acrilici? Come fare per avere un colore meno liquido e più corposo? Ovviamente possono venire in nostro soccorso degli appositi medium: vediamo quali!

Le galassie dei medium per colori acrilici

Per dipingere in modo soddisfacente con i colori acrilici è necessario conoscere e saper utilizzare i diversi medium che abbiamo a nostra disposizione. E sono parecchi! Possiamo dividere per semplicità l’universo dei medium acrilici in tre differenti galassie.

Dapprima c’è il gruppo di medium deputati alla preparazione della superficie pittorica: si parla ovviamente dei gessi. In secondo luogo abbiamo una lunga lista di medium da usare durante la pittura: si parla di medium fluidi, di gel, di additivi, di paste e via dicendo. Ognuno di questi prodotti permette di modificare in un modo o nell’altro il colore usato, dando la possibilità all’artista di superare i limiti dei colori. Infine ci sono i medium per la finitura, per proteggere il dipinto o per modificarne il risultato finale.

Per capire meglio il funzionamento dei medium per colori acrilici, è bene sottolineare che il normale medium è diverso dall’additivo: quest’ultimo infatti va a modificare il funzionamento interno del colore stesso, cambiando in modo importante la chimica della vernice usata. Per questo è bene usare gli additivi con grande parsimonia, laddove invece con i normali medium è possibile essere più generosi.

Detto questo, devi sapere che esistono i più differenti medium da usare durante la pittura: pensiamo al medium satinato, per avere una resa satinata trasparente e una maggiore saturazione; o pensiamo al medium brillante, che incrementa la brillantezza e la profondità del colore, oppure, al contrario, al medium opaco, che smorza la brillantezza della superficie. Ci sono poi medium per colori acrilici per fare delle velature, altri ancora che ritardano l’asciugatura, e via dicendo. Oggi ci concentreremo però sui medium che permettono di aumentare la densità dei colori acrilici.

Aumentare la densità dei colori acrilici con i gel

Quando si parla di colori acrilici, un punto di riferimento essenziale è la produzione di Liquitex. E questo vale ovviamente anche per quanto riguarda i medium, prodotti a cui questo brand riserva un’attenzione del tutto particolare. Per quanto riguarda la necessità di addensare i colori, Liquitex presenta diverse possibilità, che possiamo dividere per comodità in due gruppi: da una parte ci sono i gel, dall’altra ci sono le paste. Come vedremo nei prossimi paragrafi, si tratta di due prodotti simili ma allo stesso tempo molto diversi: iniziamo dai gel!

Gel standard Liquitex

Partiamo dai gel “standard” di Liquitex. Se così possiamo chiamarli: esistono infatti diversi gel standard, tra i quali scegliere in base all’effetto che si vuole raggiungere. Detto questo, tutti i gel di questa linea permettono di aumentare la densità dei colori acrilici Soft Body, incrementando la viscosità.

Ma non è tutto qui: è bene sapere che questi medium gel vanno anche ad aumentare il volume del colore usato, a rallentare il tempo di essiccazione e a enfatizzare le tracce delle nostre pennellate. È importante conoscere tutti questi effetti prima di utilizzarli!

Esempio di utilizzo del Gel Opaco Liquitex

In questa gamma di gel “standard” di Liquitex troviamo 4 diverse varianti:

  • Il Gel Brillante: per avere più brillantezza e maggiore trasparenza
  • Il gel satinato: per avere una finitura satinata trasparente, con maggiore profondità del colore
  • Il Gel Opaco: che riduce la brillantezza
  • Il Gel Ultra Opaco: che va ad opacizzare in modo importante i nostri colori

Come usare correttamente questi gel? Vanno mescolati delicatamente con il nostro colore, sapendo che è possibile usarne anche proporzioni importanti (pur tenendo presente che oltre il 50% inizia a venire meno il potere coprente del bianco), e possono essere diluiti leggermente con dell’acqua distillata, senza però superare la soglia del 25%. Per non andare incontro a un aspetto finale caliginoso, il consiglio è di non dare pennellate eccessivamente vigorose quando si utilizzano i gel Liquitex.

Gel denso e molto denso

Ecco i medium Liquitex pensati appositamente ed espressamente per dare maggiore densità ai colori: parliamo dei Gel Denso e del Gel Molto Denso. Di fatto, si parla del prodotto precedente che si presenta in questa duplice veste “potenziata”.

Il Gel Denso si presenta nella versione brillante, mentre il Gel Molto Denso è acquistabile sia nella versione brillante, sia nella versione opaca. In tutti i casi si avrà un importante aumento della viscosità, con il colore che andremo a stendere sulla superficie che tenderà ad assomigliare a un colore a olio.

Chi sceglie il Gel Denso potrà andare a lavorare con il pennello come con le spatole per dipingere, sapendo che i tocchi saranno “memorizzati” dal colore. Il Gel Molto Denso, in entrambe le versioni, permette invece di dipingere in rilievo, andando a creare dei dipinti della spiccate forme scultoree. Anche questi gel, come i precedenti, vanno ad incrementare sia il tempo di essiccazione, sia il volume del colore.

Il loro utilizzo, in linea di massima, è uguale a quello già descritto nel paragrafo precedente. È bene però sottolineare che il loro potere coprente si riduce in modo importante con l’asciugatura, pur ricordando che, con degli strati spessi di colore, si avrà un colore semi-coprente anche da asciutto.

Esempio di utilizzo del Gel Denso Brillante

Gel ritardante addensante

Infine, tra i medium gel che possono andare ad aumentare la densità dei colori acrilici, c’è anche il Gel Ritardante Addensante. Si tratta di un prodotto presente in un’unica versione che presenta principalmente 3 effetti: rende i colori acrilici più densi, ritarda l’asciugatura del 40% circa, e infine aumenta la trasparenza.

Si tratta quindi di un medium addensante da usare tutte quelle volte in cui si ha la necessità di lavorare il colore più a lungo. Non va poi trascurato il fatto che con il suo utilizzo è possibile avere dei contrasti meno marcati, nonché andare a miscelare ancora più efficacemente i colori, con una maggiore brillantezza. Il neo di questo prodotto, se così possiamo dire, è il fatto che non riesce ad aumentare la viscosità di colori già di per sé molto pastosi.

Esempio di utilizzo del Gel Ritardante Addensante

Aumentare la densità dei colori acrilici con le paste di struttura

Come abbiamo anticipato, per aumentare la densità dei colori acrilici non esistono solamente i gel: esistono infatti anche le paste. Liquitex propone infatti le Paste di struttura, ovvero dei medium che permettono al pittore di creare dei dipinti più scultorei.

Ma quali sono le differenze rispetto ai gel che abbiamo visto? Va sottolineato che ci sono altri effetti interessanti. Oltre a modificare la densità del colore, le paste danno una texture diversa. Ma non è tutto qui: le paste possono essere utilizzate sia da sole, sia mescolate con il colore. Chi opterà per la prima via potrà poi dipingere con del colore una volta essiccate, utilizzando non solo colori acrilici, ma eventualmente anche acquerelli, colori a olio o pastelli. Chi le utilizzerà da sole, ad asciugatura terminata, potrà contare su una superficie solida e stabile di colore bianco opaco, la quale peraltro, in caso di necessità, può essere perforata, scolpita o levigata.

Esempio di utilizzo della Pasta per modellare Liquitex

Insomma, usare le Paste di struttura Liquitex significa portare la scultura nell’arte pittorica, con una versatilità molto alta. La linea propone tre diverse tipologie di pasta:

  • La Pasta di struttura standard: per avere delle texture dense, da usare unicamente su superfici pittoriche rigide
  • La Pasta di struttura leggera: da utilizzare sempre su supporti rigidi, con l’obiettivo di ridurre il peso finale del lavoro
  • La Pasta di struttura flessibile: pensata per l’appunto per essere usata su dei supporti non rigidi, e quindi semiflessibili

Le paste di struttura vanno applicate alla superficie pittorica con delle spatole, avendo cura di non fare mai strati maggiori ai 6 millimetri di spessore. Nel momento in cui si dovesse avere il bisogno di andare oltre, sarà bene aspettare che il primo strato asciughi completamente, per sovrapporlo con altra pasta.

Insomma, come puoi vedere non mancano certo delle vie per aumentare la densità dei colori acrilici: non ti resta che trovare la strada più adatta per il dipinto che vuoi realizzare!

Articolo scritto da:

Federico è appassionato di scrittura, di arte e di sport. Su MomArte si occupa della realizzazione degli articoli e dei rapporti con gli Artisti con cui collaboriamo!

Leave A Comment