MomArte srls

I migliori pennarelli per il lettering

  • View Larger Image Pennarelli per lettering su carta nera

Quali sono i migliori pennarelli per il lettering?

Ecco una domanda che tutte le persone che amano questa tecnica si sono posti almeno una volta. Sì, perché i pennarelli utilizzati possono fare davvero la differenza.

Marker o Brush Pen? E soprattutto, di quale marchio? Di proposte, sul mercato, non ne mancano di certo; nel nostro negozio online di accessori per l’arte, nella categoria dedicata ai pennarelli per il lettering, troviamo un sacco di alternative tra le quali scegliere, pur limitandoci a selezionare i migliori marchi.

Oggi cercheremo quindi di tirare le fila, aiutando chi si approccia al lettering a individuare i migliori pennarelli, anche in base alle proprie esigenze.

Non faremo una classifica, ma fare qualcosa di più utile: presenteremo una selezione dei migliori pennarelli per lettering, descrivendo le peculiarità di ogni modello.

Buona lettura!

Il lettering: cos’è?

Prima di iniziare a parlare di quali sono i miglior pennarelli per il lettering, è necessario fornire un’idea generale riguardo questa disciplina. Troppo spesso viene scambiata con altre attività simili, ma non identiche, come per esempio la tipografia e la calligrafia, che generalmente utilizzano degli accessori differenti.

Per avere una definizione più dettagliata di questa tecnica ti consigliamo di visitare il nostro articolo riguardo come iniziare con il lettering, siamo sicuri potrà fornirti informazioni utili!

Il necessario per il lettering, in breve

Cosa serve per fare del lettering a casa? Ebbene, in realtà non servono poi tante cose. Prima di tutto, ovviamente, servono i pennarelli, ed è proprio per questo che stiamo scrivendo questo post dedicato ai migliori pennarelli per fare lettering.

Ma non basta: per progettare le proprie scritte sarà necessario, prima, armarsi di matita da disegno matita da disegno, gomma e di fogli per gli schizzi: per la scelta della matita, visto le esigenze grafiche e il dettaglio che si dovrebbe raggiungere, possono certamente andare bene delle matite in grafite piuttosto dure, come per esempio le 2H, da usare con poca pressione per poter essere facilmente cancellate.

E poi? E poi ti serviranno i giusti supporti, e quindi i giusti fogli di carta per il lettering vero e proprio, fatto con i pennarelli. Tutto dipende ovviamente da quale risultato si desidera raggiungere, ma certamente ad andare per la maggiore sono gli album di carta liscia per marker con una buona grammatura.

Infine, per trasporre eventualmente le proprie creazioni nell’universo digitale, sarà necessario uno scanner, nonché eventualmente un programma di grafica per rifinire il tutto.


Il risultato finale

Come scegliere i migliori pennarelli per lettering

Come scegliere i migliori pennarelli per lettering? Prima di vedere le caratteristiche specifiche dei differenti modelli, è bene specificare che il primo fattore da prendere in considerazione è senz’altro la qualità.

Ci sono infatti molte persone che si avvicinano con tutto l’entusiasmo al mondo del lettering, impegnandosi per imparare rapidamente i fondamenti di questa disciplina. All’inizio, infatti, è necessario familiarizzare con gli strumenti, nonché migliorare la propria manualità. Questi sono i primi e probabilmente più grandi ostacoli del lettering, e affrontarli con dei pennarelli di scarsa qualità, e quindi con pigmenti scadenti, inchiostri scialbi e ergonomie improvvisate significa complicarsi inesorabilmente la strada.

Certo, i pennarelli di scarsa qualità costano poco, ma il risparmio sarebbe solamente illusorio: dei pennarelli poco efficienti sono infatti dei pennarelli che vengono usati poco, che si consumano in fretta e che non permettono di raggiungere il risultato sperato.

Molto meglio, quindi, rivolgersi a dei pennarelli per lettering di qualità, guardando ai marchi che negli anni si sono guadagnati la fiducia degli appassionati di questa disciplina. Parliamo quindi prima di tutto di Winsor&Newton, di Talens, di Sennelier e di Sakura.

Caratteristiche principali dei pennarelli per lettering

Come sono i pennarelli per lettering? Tutti abbiamo in mente, infatti, i classici pennarelli, quelli cioè che impariamo a utilizzare già nell’infanzia.

In che cosa differiscono i migliori pennarelli per lettering? Ebbene, va detto che non esiste un’unica tipologia di pennarelli per lettering. Anzi, si passa da due estremi: da una parte ci sono infatti i pennarelli con la punta sottile, anzi, molto sottile, che si avvicinano dunque ai marker per il disegno tecnico. Dall’altra ci sono invece i pennarelli per lettering con la punta a pennello, ovvero le brush pen, che permettono particolari virtuosismi grafici.

Nel set per il lettering di un appassionato dovrebbero essere sempre presenti entrambe le tipologie, con spessori diversi della punte, per poter avere sempre il necessario, in ogni occasione. Per completare il set è bene dotarsi anche di pennarelli più “normali”, nonché delle utilissime penne gel.

I migliori pennarelli per lettering: la nostra lista

Vediamo, quindi, quali sono i migliori pennarelli per lettering: per creare questa selezione abbiamo preso in considerazione elementi come la qualità dei pennarelli, il loro prezzo d’acquisto e le differenti esigenze. Partiamo con i Marker Copic Ciao!

Marker Copic Ciao

I Marker Copic Ciao sono tra i pennarelli più conosciuti ed utilizzati in tutto il mondo. Si tratta di pennarelli contenenti inchiostro a base alcolica, assolutamente non tossico e permamente.

Caratteristica principale di questo fantastico prodotto per il lettering, ma non solo, è la doppia punta. Da un lato presenta una punta scalpello e dall’altro un’eccezionale punta a scalpello. I Copic Ciao presentano al loro interno un inchiostro di primissima qualità e sono disponibili in 180 diverse tonalità, compreso il blender che consente all’artista di creare sfumature ed effetti luce.

I Marker Copic hanno un sistema colori unico, le lettere rappresentano una tonalità (R sta per rosso, B per blu e E per i colori della terra). La prima cifra indica la saturazione del colore e le cifre finali rappresentano la luminosità.

Brush Pen di Talens

Brushpen Talens, mentre disegna

Le Brush Pen di Talens delle linea Ecoline sono i marker che questo importante – e storico – marchio propone per il lettering. Parliamo di pennarelli che sfruttano il famoso inchiostro Ecoline, e che si dipanano in una gamma di ben 59 tinte, alle quali si aggiunge un blender per effettuare delle sfumature.

Sul nostro e-commerce è possibile acquistare sia le Brush Pen di Talens sfuse, una a una, seguendo i colori che si desiderano usare, sia il set, contenente i colori indispensabili.

La punta di questi pennarelli per lettering, a pennello, è morbida e piuttosto sottile, per avere il massimo controllo e per definire senza problemi anche angoli e dettagli minuti. Il materiale delle punte è in fibra di nylon, per garantire, oltre alla morbidezza, anche una certa resistenza.

Se vuoi scoprire come si usano, abbiamo scritto un articolo dove parliamo di lettering creativo con le Brushpen Talens Ecoline.

Promarker di Winsor&Newton

Promarker di Winsor&Newton

Altri pennarelli per il lettering di qualità sono i Promarker di Winsor&Newton . Parliamo in questo caso non più di brush pen, bensì di pennarelli a doppia punta: da una parte abbiamo una punta molto sottile, dall’altra una punta a scalpello.

In tutto la gamma di pennarelli Promarker di Winsor&Newton si compone di 160 tinte differenti, che si caratterizzano per la loro varietà: si passa infatti dai pennarelli con tinte metalliche ai marker con tinte pastello, in una gamma molto spaziata, versatile e completa.

Grazie alla doppia punta, è possibile avere due accessori in uno, con la sicurezza di avere un pennarello che non sbava mai, e che anzi assicura tratti molto puliti. L’inchiostro in questo caso è a base di alcol, è molto coprente, e dà la possibilità di mixare diversi colori – anche grazie all’apposito blender.

I più esperti, inoltre, possono utilizzare i pennarelli Promarker di Winsor&Newton per la tecnica del layering, attraverso la quale sovrapporre più strati di colore: l’effetto wow è assicurato!

Watercolour marker di Winsor&Newton

Promarker Watercolour di Winsor&Newton

Restiamo in casa Winsor&Newton, stavolta con i Watercolour marker, anche chiamati Promarker Watercolour. Come suggerisce il nome, parliamo di un pennarello acquerellabile, e quindi estremamente versatile.

Anche qui abbiamo una doppia punta, come nel caso dei normali promarker dello stesso brand. In questo caso abbiamo una gamma che contiene 36 varianti, con un inchiostro intenso e coprente di alta qualità.

Il prezzo rispetto ai Promarker aumenta sensibilmente, per avere però un accessorio che è più di un semplice pennarello per lettering: questi pennarelli non sono amati solamente da chi affronta questa disciplina, ma anche dagli acquerellisti in cerca di novità, come anche dai grafici e dagli illustratori.

Come si può immaginare, i Watercolour marker di Winsor&Newton sono agevolmente miscelabili, permettendo inoltre di riattivare il colore una volta steso con un pennello bagnato. Da provare!

Ink Brush di Sennelier

Ink Brush pennello Sennelier

Ritorniamo tra le brush pen, questa volta con le Ink Brush di Sennelier. Acquistare un set di brush pen Sennelier significa avere a propria disposizione dei pennarelli da lettering dotati di un inchiostro profondo e brillante, assolutamente ecologico.

La serie completa presenta in tutto 36 colori, 24 dei quali della serie “classica” e 12 della serie “speciale”, contraddistinta da tinte iridescenti. Anche in questo caso parliamo di una punta a pennello realizzata con delle fibre sintetiche, che permette – variando pressione e inclinazione – di creare linee sottili o più importanti, o di colorare ampie aree del foglio, inclinando del tutto il pennarello.

Brush Pen Pigma Lettering

PIgma Brushpen Sakura

Questa selezione dei migliori pennarelli per il lettering non poteva essere completa senza le famose Brush Pen Pigma Lettering, la proposta di Sakura per il mondo del lettering.

Parliamo anche in questo caso di pennarelli con la punta a pennello, molto sottile e piuttosto breve: l’inchiostro non cola sulla carta e si presenta come impermeabile e permanente, ottimo per chi cerca delle brush pen dall’asciugatura rapida.

Lo stile del pennarello è quello classico di Sakura, e non ha bisogno di presentazioni: sul nostro e-commerce è possibile acquistare il set di brush pen del famoso marchio giapponese, contenente 9 pennarelli pensati per il lettering e per le illustrazioni creative in generale.

Articolo scritto da:

Federico è appassionato di scrittura, di arte e di sport. Su MomArte si occupa della realizzazione degli articoli e dei rapporti con gli Artisti con cui collaboriamo!

Leave A Comment