MomArte srls

Recensione e presentazione dei Pennarelli Uniposca

  • View Larger Image

Oggi parleremo dei Pennarelli Uniposca, marker di altissima qualità conosciuti in tutto il mondo da artisti e non solo. Questo articolo sarà leggermente diverso rispetto alle nostre solite recensioni, parleremo infatti di tutta la gamma presentando le diverse punte e approfondendo le diverse caratteristiche.

Scopri insieme a noi questo prodotto che ha segnato la storia del mondo dei marker e pennarelli!

Quali sono le caratteristiche dei Pennarelli Uniposca

Iniziamo il nostro articolo con il parlare delle caratteristiche più importanti di questi marker. I Pennarelli Uniposca sono utilizzati in tutto il mondo e vengono considerati come i migliori marker da disegno. La gamma vanta 66 diverse tonalità, tra cui è possibile trovare 8 colori metallizzati, 6 fluorescenti e 8 glitter.

Scopriamo insieme le diverse peculiarità!

L’inchiostro

Il primo aspetto di cui vogliamo parlare è l’inchiostro. Gli Uniposca sono conosciuti per essere particolarmente ricchi di pigmenti, peculiarità che dona una resa densa e un elevato potere coprente, ricordando molto gli acrilici.

L’inchiostro, al contrario di quanto si possa pensare, è a base d’acqua e asciuga molto rapidamente. Caratteristiche che consentono all’artista di ottenere effetti particolarmente luminosi, coprenti e brillanti, che non sbiadiscono nel tempo ma mantengono la loro tonalità originale.

Stiamo parlando di un inchiostro non tossico e totalmente inodore, perfetto per essere utilizzato su superfici di ogni tipo come per esempio: carta, cartone, legno, vetro, plastica, metallo, tessuto, ceramica oppure pelle. Inoltre, grazie all’utilizzo di un fissativo, è totalmente permanente!

Il meccanismo con la valvola e il cappuccio

I Penarelli Uniposca sono anche sinonimo di innovazione infatti, il produttore Mistubishi Pencil, ha messo a punto un innovativo meccanismo con valvola.

Questa caratteristica consente una perfetta tenuta del marker e garantisce la conservazione dell’inchiostro nel tempo. Grazie al meccanismo artiste ed artisti possono adescare il pennarello all’inizio prima dell’utilizzo e, se necessario, impregnare nuovamente la punta durante la creazione del disegno.

Oltre a questo, quando si parla di conservazione dell’inchiostro, non si può non citare il cappuccio dei pennarelli. Esso è ermetico e garantisce una maggior conservazione del marker nel tempo. Inoltre, caratteristica sempre apprezzata dagli artisti, è che esso viene dipinto con la stessa tonalità dell’inchiostro presente all’interno del pennarello.

Il corpo

Il design dei marker Uniposca è conosciuto in tutto il mondo e rende i pennarelli immediatamente identificabili. Il corpo è di colore nero molto profondo e, lungo esso, si trova la scritta “Unisposca” realizzata utilizzando i 3 colori primari più un colore secondario (il verde).

La grandezza del corpo varia in relazione a quella della punta, maggiore è il diametro della punta e più grande sarà il corpo del marker. Tutti i pennarelli della gamma sono pensati per garantire all’artista una presa comoda e perfetta per qualsiasi utilizzo.

Le diverse punte della gamma Uniposca

Uno degli aspetti più importante dei marker Uniposca è sicuramente la punta. La gamma conta 8 misure con 5 forme di punte diverse. Tutte sono caratterizzate da un tratto regolare, ottimo scorrimento sul foglio e una qualità dei materiali utilizzati davvero eccellente.

In questo paragrafo descriveremo brevemente le diverse tipologie di Uniposca, ponendo il focus sulle punte. Andiamo!

Pennarello Uniposca PCF-350: punta a pennello

Il PCF-350 è caratterizzato da una punta a pennello ideale per la calligrafia e per colorare. Estremamente morbida, rappresenta una soluzione fantastica per gli appassionati di pittura che ricercano le caratteristiche tipiche di un marker di alta qualità, accompagnate dalla maneggevolezza di un pennello.

La punta brush consente agli artisti di arrivare a disegnare in punti difficilmente raggiungibili con altre tipologie di pennarello e consente di creare tratti sottili, esattamente come un pennello da pittura classico.

Pennarello Uniposca PC-1MR: punta extra fine 0,7 mm

Il Marker PC-1MR è conosciuto per la sua punta extra fine da 0,7 mm. Caratteristica che rende questo pennarello estremamente preciso e in grado di realizzare dei tratti molto fini.

Il PC-1MR racchiude in un unico prodotto le caratteristiche di un marker insieme a quelle tipiche di una stilografica, risultando estremamente pratico e ideale per artisti che ricercano un tratto sottile e denso. Perfetto quindi per per gli appassionati di grafica!

Pennarello Uniposca PC-1MC: punta extra fine 1 mm

Con il Penarello PC-1MC stiamo parlando sempre di una punta extra fine, leggermente più grande di quella del PC-1MR visto in precedenza. Il suo utilizzo è consigliato soprattutto per tutti quei disegni di piccole dimensioni che richiedono una buona precisione.

Questo marker è molto apprezzato da tutti gli artisti, sia esperti che amatoriali, grazie sopratutto alla sua punta conica extra fine.

Penarello Uniposca PC-3M: punta fine 1,3 mm

Il Marker PC-3M è considerato tra i più universali della gamma Uniposca. La punta fine da 1,3 mm consente ad artiste e artisti di dar vita a svariate creazioni, risultando perfetto sia per artisti amatoriali che professionisti, come per esempio designer di moda.

Viene utilizzato sopratutto dagli hobbysti, la sua versatilità lo rende infatti ottimo per decorare fotografie, scrivere sul vetro e per tutte quelle attività di home decor. Può essere addirittura utilizzato per decorare delle magliette oppure dei cappellini.

Pennarello Uniposca PC-5M: punta media 2,5 mm

Siamo arrivati a quello che è probabilmente il marker più conosciuto della gamma Uniposca, stiamo parlando del PC-5M. Caratterizzato da una punta media di 2,5mm, presenta un numero illimitato di possibilità di utilizzo.

Questo marker è molto apprezzato da artisti professionisti grazie soprattutto alla sua versatilità che permette di tracciare tratti particolarmente precisi e netti.

Le caratteristiche dell’inchiostro e la forma del corpo lo rendono uno strumento molto facile da utilizzare, risultando adatto anche per artisti principianti che vogliono esprimere al meglio tutta la loro creatività.

Penarello Uniposca PC-7M: punta larga 5,5 mm

Il PC-7M è l’ultimo marker ad essersi aggiunto alla gamma Uniposca. La punta larga da 5,5 mm è estremamente pratica e consente di riempire grandi aree ma anche di realizzare dettagli precisi per disegni di ampie dimensioni.

Un pennarello super versatile che soddisfa le esigenze di artisti che devono realizzare opere sia indoor che outdoor, come per esempio affreschi oppure tele di formato grande. Viene anche utilizzato dai professionisti per decorare finestre oppure vetrine!

Penarello Uniposca PC-8K: punta larga 8 mm

Il PC-8K si presenta con una punta larga a scalpello da 8 mm, perfetta per tracciare curve e coprire superfici di grandi dimensioni. Gli artisti utilizzano questo pennarello sopratutto per la capacità di tracciare delle curve nette caratterizzate da un effetto grafico in sbieco.

Anch’esso è adatto a qualsiasi superficie e viene utilizzato per attività di home decor. Da aggiungere che molti “street artists” si servono del PC-8K per realizzare lettere e scritte.

Penarello Unisposca PC-17K: punta extra larga 15 mm

Eccoci giunti a presentare l’ultimo marker della gamma Uniposca, stiamo parlando del PC-17K. Questo pennarello presenta la punta più grande della gamma, rettangolare ed extra large da 15 mm perfetta per realizzare aplat uniformi e dar vita a sfondi colorati.

La punta consente ad artiste e artisti di colorare grandi aree di dipinti di ampie dimensioni e viene utilizzato anche per realizzare opere dal vivo. Come gli altri marker che abbiamo presentato in precedenza, anch’esso è una valida soluzione per gli appassionati di home decor, è possibile infatti utilizzarlo per la decorazione di mobili o di tessuti!

Come utilizzare i Marker Uniposca: una breve guida

Nell’ultimo paragrafo della nostra recensione vogliamo fornirti una piccola guida step by step che elenchi come utilizzare gli Uniposca, siamo certi la troverai super utile!

Step 1: agita il marker

Prima di iniziare ad utilizzare il marker, ti consigliamo di agitarlo tenendo su il cappuccio. Sentirai la la pallina muoversi all’interno del corpo del pennarello, producendo il suo rumore caratteristico. Questo ti consentirà di omogeneizzare il colore.

Step 2: prepara la punta

Dopo aver agitato, premi la punta su un foglio di brutta fino a quando non sarà riempita totalmente di inchiostro. Dopodiché testa il pennarello per rimuovere la vernice in eccesso e, se non si verificano effetti indesiderati, è pronto a partire!

Step 3: riprepara la punta

Dopo aver utilizzato il marker per un po’ di tempo è possibile che l’inchiostro inizi a scorrere meno. Se accade non ti preoccupare, agita nuovamente il pennarello ed esegui lo step 2 che abbiamo visto in precedenza, l’Uniposca sarà così pronto a ripartire!

Step 4: lascia asciugare

Come abbiamo accennato in precedenza, l’inchiostro Uniposca è molto rapido ad asciugarsi, generalmente questo passaggio è più rapido su superfici porose piuttosto che lisce.

Una volta che l’inchiostro si è asciugato potrai disegnare un altro strato che, grazie alle caratteristiche di questi marker, coprirà perfettamente il primo!

Step 5: chiudi e riponi gli Uniposca attentamente

Siamo arrivati all’ultimo step della nostra mini guida, è molto importante sapere che i marker possono essere mantenuti in qualsiasi posizione ma è fondamentale chiuderli sempre con il cappuccio.

Unica eccezione riguarda il PCF-350, sarebbe infatti meglio conservare questo marker in posizione orizzontale.

Articolo scritto da:

Federico è appassionato di scrittura, di arte e di sport. Su MomArte si occupa della realizzazione degli articoli e dei rapporti con gli Artisti con cui collaboriamo!

Leave A Comment